PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Di notte, sul lago

Raggi di luna
giochi argentati
di fili di stelle,
si tuffano
nel lago,
tra boschi incantati
di una sera autunnale.
Toglie il respiro tanta bellezza,
nell’aria è l’incanto
di un luogo fatato.
Si nasconde l’oro d’autunno
nei colori della notte.
Tra cristalli di cielo,
cammino sulla riva,
racconto fiabe
alle fate incantate.
Come gli alberi
si preparano,
spogliandosi
da inutili orpelli,
riconsegnandosi
nudi alla natura,
in atto d’amore
libero l’anima da
ciò che è peso e dolore.
Leggera come piuma,
cammino sulle acque,
nel miracolo della vita,
attendo l’alba
del domani.
Non temerò,
l’incedere gelido
della stagione morente,
primavera è nel cuore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Sergio Fravolini il 28/10/2010 10:59
    Una silenziosa descrizione per una bella poesia.

    Sergio
  • Donato Delfin8 il 13/11/2009 13:38
    Prima
  • Donato Delfin8 il 05/11/2009 21:49
    Molto bella.
    Intensa.
  • Antonio Pani il 04/11/2009 19:25
    Bella. Mi piacciono queste "immagini notturne", così come il senso di giusta leggerezza, di fiducia e di speranza che permea l'intero componimento. Complimenti, brava/o. "... racconto fiabe alle fate...", idea coinvolgente e accattivante. A rileggersi, ciao.
  • ANNA MARIA CONSOLO il 04/11/2009 16:54
    Descrizione silenziosa e notturna dell'autunno... un modo originale, molto originale di sentire l'autunno, bella la chiusa
  • terry Deleo il 31/10/2009 00:05
    Molto bella.
  • Fabio Mancini il 30/10/2009 22:47
    Leggera, gradevole.
  • VINCENZO ROCCIOLO il 29/10/2009 19:55
    Poesia carica di speranza, che descrive quella sensazione di attesa che spesso l'autunno offre... Ma, dietro l'angolo... c'è la primavera... Bella!
  • Giuseppe Bellanca il 28/10/2009 08:50
    Splendida metamorfosi, di una notte incantata che splende sul lago, in un autunno dove si gli alberi si spogliano delle foglie come una liberazione dell'anima che lascia cadere il dolore che l'affligge rendendola leggera.
  • loretta margherita citarei il 27/10/2009 15:34
    intensa descrizione della stagione dautunno in paragone con quella dell'anima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0