accedi   |   crea nuovo account

Tempo..

Dentro questo tempo,
È riposto la varietà di colori,
la natura, si spoglia poi s’addormenta,
il seme, riposa tra le zolle del maggese.
S’ode, un chiassoso vociare di fanciulli,
mentre si avviano verso i banchi,
in giro, gioca il vento con le foglie
tra le nubi, la fantasia si mesce
a stormi d’uccelli in canto ed
insieme danzano,
nell’azzurro variopinto.
Quasi a fermare tale incanto.
spunta la neve sopra i monti,
poi, arriva tremante …
l’inverno infreddolito.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • terry Deleo il 23/05/2010 19:50
    L'ho riletta, a distanza di mesi, mi sembra ancora più bella:questo tempo che varia al variare delle stagioni.
    Bella, molto bella.
    terry
  • Donato Delfin8 il 05/11/2009 23:10
    belle immagini.
  • loretta margherita citarei il 01/11/2009 06:01
    bella descrizione
  • terry Deleo il 31/10/2009 09:03
    Danzo tra i colori della tua poesia...
  • Minalouche TS Elliot il 28/10/2009 22:13
    Descrivi, con una serie di piacevoli immagini, l'arrivo della prima neve sui monti, mi piace la chiusa perché interpreto l'inverno infreddolito in modo differente.
    Quando si parla di inverno si parla di freddo, di morte... l'aggettivo "infreddolito" lo rende giocoso... infondo l'inverno è riposo e giochi, carte multicolori che nascondono doni, come "il seme che riposa tra le zolle del maggese". Mi è davvero piaciuta.
  • Fabio Mancini il 27/10/2009 23:03
    Brutta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0