PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La Memoria degli Alberi

Sento il calore allontanarsi piano,
il cielo regalare splendido azzurro freddo
e poi intenso grigio, minaccia di pioggia.
Sento vicino il cambiamento, l'Alternarsi
di una Stagione.
I colori dell'oro e dell'arancio riempiono i viali,
gli alberi cantano mentre i rami si liberano delle
foglie dai colori più vari - non stanno morendo.
Si ricordano di te.

Tu mi hai raccontato che è preziosa questa malinconia
Tu mi hai raccontato perché le foglie cadono.
Esse sparse formano un tappeto sul terreno che dorme,
aprono la strada a te come il rosso ad un re.

E tu avanzi sulla distesa che scricchiola dolcemente,
tra i sapori dell'aria che sussurrano "Vieni, Autunno"
E tu Spirito, avanzi.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Sergio Fravolini il 28/10/2010 10:56
    Un racconto di stagione. Bella.

    Sergio
  • Donato Delfin8 il 05/11/2009 23:17
    troppo prosastica.
  • terry Deleo il 30/10/2009 22:12
    Bellissima
  • loretta margherita citarei il 29/10/2009 06:42
    romantica dolce
  • Antonio Pani il 28/10/2009 17:45
    Racconto "di stagione", con immagini carine e testo che si presta a un ulteriore affinamento, se mi è permesso. Belli gli ultimi versi, che ho trovato "sfumati" ed evocativi. Io l'ho sentita così. Complimenti, a rileggersi, ciao.
  • Mirka Naldi il 28/10/2009 13:41
    carina, mi è piaciuta. complimenti
  • Fabio Mancini il 27/10/2009 22:58
    Non mi coinvolge

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0