accedi   |   crea nuovo account

Consumarsi d'autunno

Piovono lacrime rosse.
È consumarsi d'autunno
che ha mani lunghe
per poggiare silenzio sui rami.

Amo le sue foglie
rosse di passione
per il ramo padre
eppure costrette all'abbandono
dalla voce imperiosa della natura.

.. e ne assorbo i sospiri
e ne imito la caducità
volando con la logica del corpo

Vi immergo i pensieri
ed il movimento
e ancora volo
in una danza di sospiri
nel mio autunno di cartone
il cui silenzio è mio diario.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Sofia Rossi il 29/10/2011 18:23
    Il silenzio assorbe e mortifica ogni entusiasmo... oppure lo esalta.
    Piaciuta 5 stelle
  • Sergio Fravolini il 29/10/2010 10:21
    Un pensiero lacrimante. Bella.

    Sergio
  • Donato Delfin8 il 05/11/2009 23:19
    belle immagini.
  • Antonio Pani il 04/11/2009 18:46
    Pensieri accorati, in uno scritto che si presta a un ulteriore affinamento, se mi è permesso. Apprezzata. A rileggersi, ciao.
  • loretta margherita citarei il 03/11/2009 06:48
    apprezzata
  • Massimo Tusa il 02/11/2009 14:01
    Bella ma ti auguro di avere una logica per ogni stagione.
    Ciao
    Max
  • Anonimo il 30/10/2009 21:57
    Volo in questo autunno di cartone come un Barone Rosso tra le foglie del tuo diario.
    nel
  • Fabio Mancini il 30/10/2009 19:18
    Carina.
  • Anonimo il 29/10/2009 22:30
    poesia ricca d'emozioni
  • Anonimo il 28/10/2009 15:58
    Immagini suggestive. Linguaggio moderno ma pur sempre romantico. Le prima strofe descrivono la stagione con immagini classiche, l'ultima strofa è un'analisi introspettiva, il silenzio assorbe e mortifica ogni entusiasmo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0