accedi   |   crea nuovo account

Volo lento

Cammino lento tra le foglie secche,
ecco un suono, ultimo rauco grido di vita.

Le vedo volteggiare lente,
come una danza d'addio, di oblìo,
con il loro ricordo d'estate,
di gioia, giochi e risate.

Si posano leggere sull'erba ancor verde,
le osservo da qui, in silenzio,
vestite dei loro mille colori.

Tutto lentamente cambia,
suoni, sfumature, l'aria e la vita.

Cade un'altra foglia,
lascia il ramo che piano si spoglia,
come farfalla si posa
e si porta via un mio pensiero.

Il giorno lento volge al termine,
le ombre della sera si allungano,
rosso è anche il sole,
fredda ormai anche la terra,
sepolcro per la nuova vita.

Fredda e gelida come la brina,
ricordo di una nuova notte buia
di malinconia.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • elisa immi il 05/07/2012 00:36
    Penso alle foglie che cadono e al suono della malinconia, Bella!
  • Donato Delfin8 il 05/11/2009 23:12
    belle immagini.
  • Minalouche TS Elliot il 03/11/2009 11:32
    Scorrevole e musicale, di piacevole lettura, belle le immagini che dai, non scontate. Avrei maggiormente curato l'impostazione grafica delle strofe, ma come ho già scritto a qualcuno, è una mia mania. Mi piace.
  • Fabio Mancini il 30/10/2009 19:11
    Da il senso della stagione in oggetto.
  • rainalda torresini il 29/10/2009 19:26
    la malinconia dell'autunno è viva in questi versi.
  • loretta margherita citarei il 29/10/2009 07:00
    semplice quadro apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0