PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ciclo di stagioni, ciclo di vita

Autunno.
Era la stagione dei dolci di sole, freddi,
dei cristallini e infiniti tramonti,
del cielo roseo di novembre e dell’esile speranza.
Era l’autunno delle fragranze di noi,
di castagne calde che ci inebriavano,
di bianchi fumi dai camini,
calore di casa.
E ora ricordi,
che giacciono su un fondo, polveroso.
Autunno.
È il fantasma di una nuvola,
fitta ed oscura,
che sovrasta
la morte delle foglie,
nel verde, putrido, di un
inverno interiore.
È la distruzione mia,
nel primo freddo sulle mani.
È la malinconia.
Ciclo di stagioni,
ciclo di vita.
Amore, miraggi
poi confusa tristezza.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Luca Oberti il 11/02/2012 17:14
    bella, mi piace... le stagioni come metafora vitale...
  • Sergio Fravolini il 29/10/2010 10:19
    Una bella opera mi piace.

    Sergio
  • Donato Delfin8 il 05/11/2009 23:42
    carina.
  • loretta margherita citarei il 01/11/2009 05:58
    autunno e ricordi apprezzata
  • Fabio Mancini il 30/10/2009 22:39
    Tra tanta tristezza, la tua è un po' meno.
  • Anonimo il 29/10/2009 22:10
    Ricordi intrisi di tristezza;poesia malinconica ma letta con interesse.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0