accedi   |   crea nuovo account

Dèstati!

Vento impetuoso, dèstati!
Scuoti l'anima morente dal suo oblìo,
colora di purpùreo le foglie cadenti,
mentre cadono, stanche.
La terra anela riposo e, come madre accoglie le radici perdute.
Una tempesta di colori accende il cielo nel suo tenero giorno,
e la sera giunge timida, come breza lieve e fresca, prima che la notte le rubi il passo.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0