PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

GUI

Ogni sistema operativo ha un'interfaccia grafica,
questa serve per interagire con l’utente.
La Terra è un sistema operativo a interfaccia grafica.
La schermata autunnale presenta:
- foglie non più verdi,
per rappresentare ciò che non c'è più.
- i primi freddi,
per ricordarci che esiste ancora, la morte.
- i cieli che tendono di più al grigio,
per comunicarci che nessuno,
neanche il più ricco tra i ricchi
può sfuggire alla malinconia.
Lei tornerà sempre,
e lo farà prima o poi,
in Autunno.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 03/11/2009 19:11
    Non riporta la mente ai momenti di un tempo, non c' è spazio per un mondo presente ne futuro.
  • Mirka Naldi il 03/11/2009 13:47
    non male, anche se l'ho trovata un po' "schematica", quasi a richiamare la tecnologia di cui si parla..
  • loretta margherita citarei il 01/11/2009 06:07
    molto dura nelle espressioni
  • terry Deleo il 31/10/2009 09:21
    Bella ed originale.
  • Minalouche TS Elliot il 30/10/2009 22:43
    Particolare, mi è piaciuta, sicuramente per l'originalità di come hai trattato l'argomento "autunno"... in effetti le tue parole riflettono la maggior parte delle opere presenti a questo concorso!
  • Fabio Mancini il 30/10/2009 21:56
    Fatti l'antivirus!
  • Cinzia Gargiulo il 28/10/2009 18:56
    Linguaggio non adatto ad una poesia, i due punti con trattini si usano per fare elenchi e liste.
  • Donato Delfin8 il 28/10/2009 12:06
    Una buona riflessione tecnica ma personalmente non mi piace lo stile.
  • roberto zannolli il 28/10/2009 11:08
    riflessione amara senza speranza di ritorno
  • Anonimo il 27/10/2009 23:58
    Originale.
    n
  • Anonimo il 27/10/2009 14:24
    particolare... Mi ha incuriosito il titolo, del quale però, ahimè, non ne ho compreso il significato. Ripeto, una "poesia" (?) originale e quindi merita d'essere letta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0