PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'uomo di passaggio

Guarda a sud
sorride al mare
l'uomo di passaggio

di soffio e marmo
è quiete
poi onda che sale con forza

freddo e tiepido
corda e suonatore.

Volge lo sgurado all'attesa
si insinua nei miei sogni

e' carezza di fiume
morsa di fuoco
impresso nel mio sangue.

E lo accolgo
amante del mattino

a vivermi dentro
nero e luccicante

come canzone ritmata
a bocca chiusa

e canto con lui
sottovoce

ancora
ancora
ancora.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Rocco Burtone il 22/06/2009 18:15
    Ho l'impressione che puoi far meglio
  • Andrea Iaia il 24/05/2008 11:43
    Ti ha proprio stordita quest'uomo! Ed era di passaggio poi.
    Meglio così, perchè se si fermava lo sai che c'è un detto: dopo i confetti escono i difetti. Ciao
  • patrizia presotto il 10/07/2007 09:38
    bellissima... molto sensuale... brava
  • ninetta ciminelli il 13/06/2007 16:03
    quest'uomo di passaggio non e' per niente male...
  • Tiziano Romeo il 08/01/2007 23:54
    vanteresti con me?
  • Simone Sansotta il 01/11/2006 18:46
    Due compositori di lussuriosa musica, tu e l'uomo di passaggio, una poesia che ti rende invidioso di questo personaggio. Grande.
  • Giuseppe Nibbio il 29/10/2006 11:50
    semplicemente bella
    complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0