username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

In cucina

Non sono una cuoca speciale
ma come futura moglie voglio imparare
piatti pieni di bontà potrò cucinare.

Ingredienti saporiti basta mescolare
semplici ricette da assaporare.

Lavare e tagliare
mescolare e cucinare
assaggiare e in tavola portare.

Con attenzione assaporare
tanta soddisfazione provare
e per migliorare a
piccoli errori rimediare.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • sara zucchetti il 08/04/2010 21:39
    Grazie, ottima idea per la sposa sarebbe una filastrocca divertente e incoraggiante!
  • Ettorina Gerbelli il 08/04/2010 16:59
    Divertente filastrocca. Ideale da recitare alla sposa nel giorno del suo matrimonio. Sei fantastica.
  • Anonimo il 30/11/2009 08:45
    wow... carinissima!!!!...
  • Anonimo il 15/11/2009 17:51
    mmm ho già l'acquolina in bocca! brava!
  • Vincenzo Capitanucci il 15/11/2009 12:07
    Piatti pieni di bontà... saprò cucinare...

    Molto bella.. Sara... a piccoli errori potrò rimediare...
  • Cinzia Gargiulo il 13/11/2009 17:10
    Molto simpatica!... Alla seconda strofa hai dimenticato la maiuscola...
    Baci...
  • Anna Maria Russo il 13/11/2009 14:59
    simpatica e divertente.. imparerai inizia con le ricette più semplici che di solito riescono le migliori, e poi cucinando con amore viene tutto più saporito..
  • Antonietta Mennitti il 13/11/2009 13:31
    Nessuno e' perfetto... sbagliando s'impara... e tu imparerai di certo! Brava
  • sara zucchetti il 13/11/2009 13:16
    Grazie siete davvero gentili. Mi è venuta spontanea, diciamo che è il pensiero che ultimamente sento di più, riuscire a fare qualcosa di buono (anche se non da chef) per fare contento lui e anche me sentendo le soddisfazioni della vita. Quelle soddisfazioni che chiamano le emozioni e le sento nel cuore come adesso che mi avete detto che vi è piaciuta tanto la poesia.
  • Salvatore Ferranti il 13/11/2009 13:02
    poesia molto divertente e carina, piacevole da leggere e rileggere. l'ironia non ti manca, e questo denota grande sensibilità-
    brava
  • bernardo gentile il 13/11/2009 12:22
    sintesi spigliata per una nuova situazione.
    ciao
  • I. mpersonale F. ottuta-mente il 13/11/2009 11:07
    molto simpatici i tuoi versiMi hanno fatto sorridere(e per me che sono una musona è tanto. Il tuo uso poi del verbo all'infinito mi fa pensare all'idea di un'azione impersonale propria dell'atto del "servire", non come atto di sottomissione ma di fare qualcosa per l'altro. Infatti l'atto quotidiano di cucinare(che spesso io stessa ignoro) è un atto d'amore nel quale ci annulliamo(da qui il verbo impersonale) sprecando il nostro tempo, le nostre fatiche per gli altri. Ma questo annullarsi non è negativo;anzi, ci permette di conoscerci, di metterci alla prova e quindi di provare gioia nell'esser consapevoli di aver fatto qualcosa di buono e di utile. Questo dovrebbe essere il principio di ogni nostra azione al di là degli atti eclatanti di volontariato e solidarietà. Peccato che io ne sia priva... ciao ciao
  • loretta margherita citarei il 13/11/2009 10:58
    ma che dolce ed anche furbacchiotta, si dice per proverbio che gli uomini si prendono per la gola...