PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cerchi nel grano

Distendi il tuo corpo nel grano
célati agli sguardi del presente
lascia che il papavero ombreggi
i tuoi occhi mentre seguono nubi
che mutano in sembianze strane
spinte dal poderoso vento di quota
mentre il refolo leggero in terra
si distende sulla tua pelle nuda
e sonagli di spighe quasi mature
intonano il concerto dei ricordi
quando con me al tuo fianco steso
additavi un maggiolino guardone
faceva, curioso, capolino dal fitto
e tra il frinire urlato di cicale
i nostri mugolii, sospiri e gemiti
eran la preghiera rivolta al tempo
che imponeva agli attimi di scorrere
verso il treno del Nord: nuova vita.
Quale sole, ora, allunga la tua ombra?
Nel pensarti distolgo lo sguardo
dalle Alpi a corona della valle
dove non v'è sorgere ne' tramonto.
Rivedo le tracce impresse nel frumento
di un solo corpo fuso nell'abbraccio
e di due cuori destinati all'addio.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Samuele Scagliarini il 12/02/2010 12:30
    Meraviglia!! È di un fascino e di una eleganza veramente notevoli.
  • Angela Marino il 23/01/2010 22:51
    Un solo corpo fuso nell'abbraccio... due corpi e un segno... il ricordo della fusione simbolo dell'amore... Bellissima!
  • Anna Maria Russo il 16/11/2009 15:11
    Bellissima... da tenere
  • Annamaria Ribuk il 14/11/2009 16:38
    Stupenda!!!!!!... i cuori han dovuto separarsi... ma le loro anime saranno per sempre unite... e si cercheranno... e si ritroveranno... non importa dove... o quando... ma così sarà... BacioAn!!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 14/11/2009 08:28
    Bellissima Marcello... era la preghiera rivolta al tempo... quale sole allunga ora la tua ombra...
  • Anonimo il 13/11/2009 21:51
    È bellissima Marcello...
  • vasily biserov il 13/11/2009 21:39
    veramente bella!!
  • Anonimo il 13/11/2009 20:34
    Il ricordo di due corpi e la visione di un solo solco nel grano, riflette la solitudine che racconta la poesia... rimpianto e la curiosità di conoscere il passare delle stagioni di questo amore perduto!! Bellissima quest'anima messa a nudo...
  • loretta margherita citarei il 13/11/2009 18:54
    molto intensa splendida la forma
  • Anonimo il 13/11/2009 18:03
    troppo bella... un maggiolino guardone...è una poesia splendida io te la piglio... ciao ciao...
    l'ho fatta mia... si può?!
  • Donato Delfin8 il 13/11/2009 18:02
    Molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0