username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Due stanze

Dormi
sei andata a letto presto
io sono qui
in un'altra stanza
ipnotizzato
davanti ad un film di guerra
troppo lungo
sono le due e non è ancora finito
qualcosa che ho mangiato
stasera
mi è rimasta sullo stomaco
sono da solo sul divano
e non mi trattengo
tu dormi
in un'altra stanza
sogni me?
io faccio zapping
c'è la pubblicità
un minuto fa
c'erano uomini morti
fuoco e fiamme
ora una donna seminuda
che mi invita a salire in macchina
con lei
rossa fiammante
potessi
magari...
Ma lo schermo è troppo stretto
non ci passo
raccolgo una lattina
da terra
e ne bevo l'ultimo sorso
se la notte
non pretendesse il silenzio
mi divertirei a schiacciarla
tra le mani
come un vero duro
un soldato del mio film
che non è ancora finito

 

2
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Basciu il 26/03/2014 06:13
    Intrigante, affascinante, si fa leggere d'un fiato... fotogrammi di un interno di famiglia... pensieri, rapide emozioni.. sembra fare capolino il fanciullo.. bella.. mi piace

6 commenti:

  • francesca cuccia il 14/11/2009 20:05
    Desideri un'altra mentre ne hai una li a pochi passi vai e svegliala che ne dici?
    Molto bravo bellissime parole.
  • loretta margherita citarei il 14/11/2009 17:43
    ben scritta
  • doriana amore il 14/11/2009 16:05
    Ma perchè nei tuoi "racconti poetici" c'è sempre il riferimento alla guerra?????
  • Anonimo il 14/11/2009 13:25
    Eh... viva la sincerità!!! Ma come dice Anna era meglio alzarti, dolcemente svegliare la tua donna e farle vivere magari il sogno che stava facendo!!!
  • Kartika Blue il 14/11/2009 13:10
    bravissimo come sempre!!
  • Anonimo il 14/11/2009 13:07
    piaciuta. piaciuto meno quando desideravi una donna cseminuda mentre chi dormiva nella stanza accanto forse sognava te!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0