accedi   |   crea nuovo account

Incomprensione

Un fucile arrugginito
Di parole non senso
Mi scaglia lontano da te.

Chissà se in questa notte amorfa
Sei più distante di quella stella,
voyeuse del mio pensiero insonne.

Chissà se in questa notte piombata
L'ombra di quel fiore smerigliato
Trema per il suono eloquente
dei tuoi passi,
o
per il primo vagito
dell'appena nato nostro addio,
quello che non abbiamo
avuto il coraggio di
sillabarci mai.

 

2
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • augusta il 26/01/2012 13:36
    mi scaglia lontano da te... bella
  • Luca Oberti il 12/01/2012 13:34
    decisamente diretta...
  • Anonimo il 14/11/2010 13:48
    per il primo vaggito del nato nostro addio... bellissime parole. complimenti
  • silvia ragazzoni il 15/02/2010 02:16
    senza parole!.. parole che arrivano...
  • Cristiano Stella il 16/11/2009 12:01
    appena nato nostro addio... mi piace questa frase
  • loretta margherita citarei il 14/11/2009 20:47
    piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0