PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nostalgica

Sono cresciuta tra le montagne
e quelle poche colline trovandosi
nei dintorni.
Da piccola amavo raccogliere
i girasoli
e amo tutt'ora farlo.
L'aria dei boschi me lo porto dietro
come fosse oggi e
il suono degli alberi pichiati dal vento
lo sento in ogni suono.
Sembrerà strano ma amavo
perdere strada e ritrovarle,
solo cosi potevo capire di conoscerle
meglio.
Dissetarmi dell'acqua fresca e
un po' gelida dei ruscelli,
inseguire i scoiatoli e spaventare gli uccelli,
arrotolarmi sull'erba e guardare il cielo
fantasticando.
Mi sentivo un ostaggio della natura
ma libera
E pure, facevo fatica a prendere la via di casa.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 15/11/2009 16:59
    il ragazzo della via gluk celentano, bellissima,
  • Anonimo il 15/11/2009 14:30
    Bella perchè la natura è ancora dentro di te e sei di nuovo ostaggio felice di essa!!
  • Vincenzo Capitanucci il 15/11/2009 14:28
    Fantasticando... molto bella Pippi.. fra girasoli... ed alberi.. picchiati dal Vento... divento... invento...

    Amo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0