username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Madre

Non credo a ciò che voglio
non più potrai darmelo!
Rincorri, passioni sfuggite
di quegl'anni che t'ho divorato.

Delle tue doglie parte mi vuoi
io, morte di madre
che conforto ti potrei?

Ingrato t'osservo
batterti stanca
l'assalto alla nave
che non più può salpare
smetti, non mi toccare
la tua ancora non mi regge

e di paura timore
fisso sincero
vergogna e dolore
estremo ossesso io
condisco le mie ore!

Difficile inghiottire eh?

Rigetto delle tue labbra
e delle tue labbra protetto
io, io forgiavo vendetta
quando hai tradito il tuo letto!

E guardami ora
nella tua vera natura
comico impacciato
d'illusioni accecato
orgoglio di madre sfatato

Mi riconosci?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Mariagrazia Zingaro il 27/05/2010 22:17
    Non c'ho capito molto a dir la verità... ma mi ha emozionato comunque.
  • Anonimo il 24/11/2009 16:09
    Bella, incalzante e cruda.
    Mi piace
    ciao
    Angelica
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 19/11/2009 23:58
    di difficile interpretazione. molti spunti di riflessione ed altri emozione. Bravo mi e piaciuta anche se in alcuni versi me ce so persa
  • Vincenzo Capitanucci il 19/11/2009 08:09
    Una bellissima poesia Samuele... cruda dura vissuta... ironica sincera...

    e dalle tue labbra protetto...
  • Jurjevic Marina il 17/11/2009 16:58
    Coraggio Samu, che riesci veramente a comunicare tramite le tue opere. Sì.. sfruttiamo le esperienze... e le dividiamo con chi riesce ad interpretarci.. Baci caro
  • Samuele Scagliarini il 17/11/2009 16:34
    Io sono la cosa che conosco meglio a questo mondo, e non mi verrebbe neanche in mente di mettermi a sproloquiare su fatti e faccende che ignoro. Qualcuno scrisse da qualche parte che il poeta non ha pudore delle proprie esperienze intime, le sfrutta... non pensate che questo sia il mio stato d'animo attuale. Non pubblico così di getto... per me (siccome non sono un genio) è una grave mancanza nei confronti della poesia... voglio solo creare e riuscire a trasmettere qualcosa... nel bene e nel male. Grazie a tutti, davvero.
  • Jurjevic Marina il 17/11/2009 16:14
    Samuele, non vorrei che tu parlassi delle cose presenti nella tua vita, però quando mai non è così..?! È un'opera coinvolgente, ironica.. ma soprattutto triste..
  • ANGELA VERARD0 il 17/11/2009 10:59
    coinvolgente nelle espressioni e nei sentimenti che intensamente trasudano i versi... Bellissima
  • Anonimo il 17/11/2009 10:50
    bravo Samuele.. ironia che punge.. che stride..
    ricorda, se pur difficile, io madre saro per sempre..
  • Salvatore Ferranti il 17/11/2009 10:41
    SAMUELE, sei sempre bravissimo quando scrivi...
  • Anonimo il 17/11/2009 10:04
    Tristezza in questi tuoi versi, come se il tag che usi amore di madre fosse solo pura e semplice ironia, forse è cosi o forse no... mi piace la tua opera

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0