username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Segesta

Un corvo atterrato
su una colonna dorica
un gruppo di giapponesi
dalla mano veloce
punta gli obiettivi
sul nero delle ali
ancora mezze aperte
tu che mi dici
"quando finirà
la salita?"
il nostro viaggio
nel passato
è appena iniziato
quì il tempo
non esiste da secoli
solo ogni tanto
qualche tassello si smuove
ma di poco
e solo qualcuno
dall'occhio fino
se ne accorge
ma fa finta di niente
percorriamo sentieri
di gente valorosa
che seppe fare grandi imprese
dove prima c'era solo il nulla
o comunque poca cosa
qui anche le montagne
hanno bocche profonde
infiniti aneddoti da raccontare
a chi è paziente
e non ha voglia di ripartire
troppo presto
ti vola il cappello
oltre la recinzione
io salto
lo raccolgo appena in tempo
anticipo la folata di vento
ridiamo insieme
ad un gruppo di turisti
che ha assistito alla mia impresa
mentre ancora risaliamo
verso il grande teatro
dove tremila anni fa
si recitava già la vita
indossando maschere
nella prodonda cavea aperta sul mare
tu punti il dito
io seguo la tua verità
il corvo è volato via

12

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Maurizio Cortese il 17/11/2009 22:12
    Mi spiace ricordare a qualcuno che ha già commentato che Segesta si trova in Sicilia; ho apprezzato molto il tentativo di intrecciare momenti presenti e moderni con l'eredità ricca di sapienza che viene dal passato.
  • Anna Maria Russo il 17/11/2009 19:36
    molto bella... lì tutto sembra fuori dal tempo...
  • Anonimo il 17/11/2009 13:46
    Bellissima Salvo
  • angela ambrosini il 17/11/2009 13:28
    mi hai fatto tornare in grecia semplicemente stupenda
  • Anonimo il 17/11/2009 12:27
    Come vedre una fotografia, di un momento e di un monumento nel profondo sud. Ottima.
  • ANGELA VERARD0 il 17/11/2009 11:00
    una storia che rivive magnificamente nei tuoi versi
  • Patty Portoghese il 17/11/2009 10:57
    Mamma mia Salvatore.. bellissima!
  • loretta margherita citarei il 17/11/2009 10:56
    bella descrizione di un viaggio in grecia
  • Anonimo il 17/11/2009 10:48
    Il bello è "sentire" il passato, non visitarlo superficialmente... con i tuoi versi ci regali le tue sensazioni e ci fai godere del calore dei tuoi ricordi, vissuti sicuramente in modo profondo e sentito! Grazie!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0