accedi   |   crea nuovo account

I tetti di Roma

Un viale alberato
unico al mondo,
affacciato su bellezza
che mai tramonta.
Rallenta il cuor
con palpito natìo.
Sfumature rosa
di un tramonto acceso,
tegole vermiglie
senza tempo.
Narrar favole
di un altro tempo.
Il silenzio assorda,
tra soffi di vento,
la brezza della sera
si posa leggera.
Estasiata resto
incurante del resto,
ad ammirar muta
i tetti di Roma.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 18/11/2012 07:54
    Che affascinante descrizione, piena d'amore!
  • ignazio de michele il 22/02/2012 14:30
    Sì, coincide tutto... piaciuta!
  • Anonimo il 18/11/2009 21:23
    bellissimo guardare l'eterna. ciao salva.
  • loretta margherita citarei il 18/11/2009 17:22
    incantano i tetti di roma, brava
  • sara zucchetti il 18/11/2009 16:01
    Non l'ho mai vista Roma, ma ora con questa tua splendida Poesia, una piccola immagine di fantasia mi è rimasta nella mente. E la voglia di una bella visita a guardare i tetti di roma!
  • anna rita pincopallo il 18/11/2009 15:15
    città col suo fascino antico accarezzata dal ponentino e avvolta da tramonti incantati bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0