PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sanità trapiantatemi gratuita mente un cervello color lillà

Il mio medico curante
ha millecinquecento pazienti

rassegnati spazientiti

quando vado da lui in inverno
mi tocca fare due ore di coda

entro con un foruncolo al naso
esco
con la peste bubbonica

Se devo fare un intervento chirurgico
non ho più il diritto di scelta
eppur le mie tasse coprono tutto il territorio italiano

adesso mi tocca andare
dal ma cella io sotto casa

(Quando sarò in esilio a Capre Ra
mi farò guarir dai baldi luminosi corni
di una capretta reale a pie monte se)

Intanto ho risolto il mio problema personale

se Mamma l'ho
mi curo da solo
ma io non conto
sono toccato da strana follia

(Sono in lista per un trapianto di cervello
ma non si riesce a trovare un donatore sano

non posso neanche clonarmi sono alienato
geneticamente fin dalla nascita

non fu la caduta

dal seggiolone ad alterar le cose)

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Antonio Villani il 09/03/2011 13:00
    "non posso neanche clonarmi sono alienato
    geneticamente fin dalla nascita"

    bellissima frase. E amara verità.
  • Anonimo il 20/11/2009 19:56
    Una poesia Vincenzo che racconta di una realtà vergognosa
    anche io questa mattina ho dovuto fare i conti con la organizzata sanità
    che schifo
    non la tua poesia, ma la nostra bell'ITALIA
    un abbraccio Vincenzo
    Angelica
  • Anna G. Mormina il 20/11/2009 16:59
    ... dunque, ho necessità di fare delle cure... le faccio ininterrottamente da 25 anni senza sosta (tranne per le vacanze di grandi festività... da quest'anno però, le leggi son cambiate, anche nella sanità e, da luglio, queste cure per me molto importanti, sono state sospese...
    ... a ottobre ho presentato regolare domanda, perchè la pratica venisse ripristinata, perchè potessi fare una visita medica presso il centro (attesa di 2 mesi) e poi riprendere le mie cure, ma mi è stato risposto che era presto di aspettare novembre...
    ... ieri altro 'pellegrinaggio' e... stessa risposta :è presto provi a gennaio... VOGLIONO FARMI MORIREEE!
    ... questa tua poesia, caro Vincenzo, sembra scritta apposta per me!
  • Auro Lezzi il 20/11/2009 11:21
    A bhè ti avevo promosso a generalucci.. mò sergentuccio per le contorsioni... Maresciallucioo d'Italia per l'esposizione cromatica emozionale... Inno d'Italia... viaaaaaaaa
  • Anonimo il 20/11/2009 11:03
    Contorsione mentale di una mente geniale. Follia o sanissima lucidità? Difficile dirlo. Bella.
  • Anonimo il 20/11/2009 08:50
    Certo è che hai chiesto all'Ente sbagliata!! Buongiorno Vincenzo!!
  • Anonimo il 20/11/2009 08:10
    .. lo sapevo che mentre io contavo.. arivando a 20ooo grosso modo.. tu stavi elaborando..
    grande Vincenzo..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0