username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Quando il serpente ti morde una mela diventi rosso parli in nero di cose bianche

Dire
non giudicare
ad un essere duale
vivente eternamente fra un si ed un no
è assurdo

dove in ogni
istante
deve fare una scelta
usando giudizio
fra ciò che vede
di bello e brutto
giusto ed ingiusto
fra quello che gli sembra apparentemente bene o male
quando lui non è capace di proiettarsi avanti nel tempo
di prevedere
più in là di un millimetro del suo naso

pinocchi esco

da una logica non valente nulla
in un mondo irrazionale del tutto

Non condannare a priori o a posteriori
questo si
nessuno e niente

sprecheresti lapide resti soltanto i tuoi ori

in un presente passato futuro

rischi e resti
di prenderlo in una prossima mano di carte
nel post eri ore

ritrovarti
con il sette bello in bocca
perdere la primiera dei tuoi sette denti

non sapere più contare i punti

di una scopa
battente la tua testa
per il restante infinito dei tuoi giorni a venire

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 21/11/2009 20:01
    Uomini convivnti di riuscire a scindere bene e male. Utopia della conoscenza, ove tutto è relativo. Come si può giudicare? Bella.
  • Salvatore Ferranti il 21/11/2009 14:12
    stupenda

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0