username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Morte

Questa sera mi avvolge
di un triste abito...
nero è il suo colore,
sei tu che mi chiami
dal profondo delle tenebre.
I tuoi occhi gialli
spuntano da lontano,
guardo quelle gocce...
una tentazione...
ingerire tutto in un istante
così presto sarò tua!
Tua, senza più vita
che scorre nelle vene,
con il calore
che lentamente mi abbandona
per lasciar posto
alla freddezza del tuo abbraccio.
Tua per sempre, morte!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/04/2012 18:21
    Ho sempre ritenuta la morte la nostra amante ideale.
    Bella poesia, ottimamente stilata.

13 commenti:

  • denny red. il 09/04/2010 03:50
    un senso.. ti avvolge, .. può essere sacrificio.. d'amore? può essere.. tutto, si decide in u attimo.. vita.. inferno.. morte liberazione. scritta bene.
  • Ugo Mastrogiovanni il 23/12/2009 09:33
    Indubbiamente la morte non va temuta; Epicuro diceva "La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'é lei e quando c'é lei non ci siamo noi", ma è ancor più indubbio che non va desiderata. Poesia da riflettere.
  • Anonimo il 22/11/2009 12:47
    Diceva una persona che ora non c'è più "altro morire, altro saper di morire", aspetta, per ognuno di noi arriverà sorella morte... ma non cerchiamola noi... la vita non ci appartiene. Apprezzata
  • Cinzia Gargiulo il 22/11/2009 12:22
    Scritta bene ma tristissima. Spero sia pura fantasia perchè la vita è troppo bella per desiderare consegnarsi alla morte.
    Baci...
  • vasily biserov il 22/11/2009 12:20
    bella!!
  • Antonietta Mennitti il 22/11/2009 12:01
    Nella sua tristezza... bella!
  • Salvatore Ferranti il 22/11/2009 12:00
    brava Sabrina, bella poesia davvero
  • Fabio Mancini il 22/11/2009 11:37
    Mi dispiace avvertire una disconosciuta speranza. Una volta si diceva: "Finché c'è vita, c'è speranza" intendendo dire che la speranza terminava con la fine materiale dell'uomo. Nei tuoi versi invece, la speranza muore prematuramente. Ma forse è lo spirito il vero malato... Fabio.
  • Anonimo il 22/11/2009 10:51
    davvero molto triste... ma trasmette davvero tanto... complimenti..è molto bella
  • Anonimo il 22/11/2009 10:40
    Fine comunque a tutti, chi la desidera deve attendere, ad altri spesso arriva ingiustamente senza preavviso, senza che l'animo si prepari all'inesorabile. Bella.
  • Adamo Musella il 22/11/2009 10:27
    La sua presenza, per quanto così poco gradita, un'assoluta necessità. poesia molto vera. brava Sabrina, baci
  • Giuseppe Bellanca il 22/11/2009 10:24
    Molto intensa, triste... brava ciao...
  • loretta margherita citarei il 22/11/2009 10:14
    molto triste, ma scritta bene.