PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Da solo

La sera che verrò da te
sarà una sera come questa. Con il
sole al tramonto mi metterò in
viaggio e nella bellezza indefinibile
l'aria avrà il tepore dei desideri.
I boschi, le messi. Dei fiori rosa
sull'acqua verde. Con il cielo color
perla ti cercherò. Per le strade
ingannevoli del crepuscolo; nei
volti che la poca luce fa travisare.
L'oscurità, sotto i vecchi
alberi del parco, sarà percorsa da
fremiti come di vita.
Ca' del lago - Luglio 1975

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anna Giordano il 18/02/2011 20:05
    Sergio non preoccuparti e non eri tenuto a giustificarti, capisco, scusa tu per la mia curiosità. Grazie per avermi risposto. Ciao alla prossima.
    Anna
  • sergio bissoli il 18/02/2011 10:04
    Grazie Anna, i commenti sono sempre ben accettati. Il motivo è, se posso giustificarmi, che questa poesia faceva parte di un gruppo, una raccolta (varizioni d'amore) dove ognuna aggiungeva qualcosa. Questa è la quarta, mi pare. La prima: sogno d'amore. 2 Passeggiand. 3 Colpo di sole. 4 Un altro poco. 55 Da solo. 6 Sentimenti. 7 Ballerina nuda.
    Grazie, ciao
  • Anna Giordano il 17/02/2011 16:04
    Una poesia senza un commento dopo 534 letture, mi sembra che debba esserci qualcosa che non va, scusa la mia franchezza, sono nuova, scrivo da pochi giorni, credo meno di un mese, anche se sono iscritta già da un bel po' ed è per caso che ho aperto questa poesia, che trovo molto romantica, complimenti, ma c'è una cosa che secondo il mio modestissimo punto di vista, manca. In questi versi manca l'aria, sono scritti gli uni sugli altri, ciò no ne fa apprezzare la bellezza, è come piantare su un metro quadro di terreno un bosco che domanda di spazio molto più vasto perché si possano distinguere le varietà di ogni albero che lo compone. La poesia è bella ma cerca di areare i versi per permettere a chi la legge di respirarne la sua essenza.
    Bravo e scusami la mia franchezza, spero solo di non avere urtato la tua sensibilità. Grazie per i bei versi.
    Ciao Anna

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0