username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Natale

Quando ero bambina...
il Natale lo aspettavo con trepidazione e curiosità,
per i doni che avrei ricevuto.
Quando ero signorina...
piena di gioia e di voglia di vivere,
ho vissuto il Natale in uno stato di sereno trasporto irreale.
Adesso in tutta la mia maturità,
disillusa da tutto
non vedo l'ora che il Natale scivoli via
e con esso tutta la confusione che ne deriva.

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • angela testa il 12/12/2011 15:12
    Si cara hai ragione... il mondo di oggi ti fa pensare così... ma io aspetto con emozione il giorno di Natale come l'aspettavo quando c'èrano i miei... io rivivo la loro gioia... adesso la vivo con i miei figli...
  • silvana capelli il 25/11/2011 12:00
    ANNA RITA, la tua poesia è dvvero reale al giorno d'oggi!
    Però, non è vero che siamo un po tutti noi che non diamo importanza al fascino del vero NATALE? Siamo in tanti, però, a prepararci in questo AVVENTO, senza lasciarci abbindolare dalle attrazioni del momento, e della confusione che ne deriva. PER me è ancora possibile trepidare per questa meravigliosa attesa!! dipende da ognuno di noi. BEllissima questa tua poesia. brava, un caro saluto
  • Anonimo il 23/11/2009 17:08
    il Natale... cosa dire se non che lei con questa sua tocca un tasto dolorante per tutti, o perlomeno per molti... condivido il suo pensiero... tra l'altro scritto con singolare maestria... vorrei solo che per una volta... fosse del Natale... preso in considerazione l'essenza e la si prolungasse per quanto più possibile... ma ci si ricorda cosa dovrebbe rappresentare... temo che si stia perdendo... tutto... troppo... molto bella la sua poesia, davvero.
  • loretta margherita citarei il 23/11/2009 16:24
    condivido
  • arianna di mauro il 23/11/2009 15:55
    un po' triste, perchè io amo immensamente il natale, ma carina
  • Jurjevic Marina il 23/11/2009 11:11
    Eh sì, mi sembra di sentire mia madre.. io amo le vacanze... ma è diventato tutto un fatto commerciale, i veri valori ormai si son persi.
  • Salvatore Ferranti il 23/11/2009 11:05
    hai ragione, anch'io la penso come te...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0