username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La concretezza dei sogni

In tutto quel che sogno
compari tu
lunghe e fredde notti
da sola con i ricordi
di cicli di stelle
e viaggi di meteore lontane.
Nei miei sogni
tutti gli odori, i sapori
e le sensazioni sono più reali
dei miei stessi sensi...
... hanno un senso.
Non sono solo ricordi
ma passato vissuto
futuro conosciuto
vivo tra il presente
di ieri e di domani.
Cosa sto facendo?
Ancora non lo so
e così lo domando ai miei sogni
prima di spegnere la luce
prima di chiudere gli occhi.
La risposta non è univoca
e può essere semplice suggestione...
ma i motivi mi svegliano
prendono senso
con l'abitudine di viverti ogni giorno
insolita routine
che cambia ad ogni stagione...
chiedilo ai miei sogni.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Sergio Fravolini il 03/03/2010 12:20
    La maturità dell'artista si nota molto in questa opera. Racchiude i sogni di ogiuno e fa pensare hai ricordi: al nulla... di tutto ciò che non si può avere.
    I sogni nell'insolita routine quasi ha sembrare una cosa normale che cambia ad ogni stagione. Brava.

    Sergio
  • Vincenzo Capitanucci il 23/11/2009 21:45
    Me lo chiedo ogni notte.. prima di accendermi... nella luce dei Sogni... mi sveglio..

    Bellissima...
  • Salvatore Ferranti il 23/11/2009 21:11
    ma i motivi mi svegliano
    prendono senso
    con l'abitudine di viverti ogni giorno
    insolita routine
    che cambia ad ogni stagione...
    chiedilo ai miei sogni...

    un finale strepitoso, sei sempre molto brava. complimenti
  • Anonimo il 23/11/2009 21:00
    ... magico infinito questo meraviglioso "altro" mondo... senza confini, senza limiti... dove le nuvole servono solo per fare capriole... i fiori profumano di buono... l'amore lascia una scia di vaniglia e sulle labbra sapore di miele... il domani... il presente... ritorno alla realtà... a volte brusco risveglio... forse però se si fa attenzione... sulle labbra rimane... il sapore del miele... bella la sua poesia, bella davvero.
  • Anonimo il 23/11/2009 20:48
    Quando un sogno da etereo diventa materia, ecco che appare il dipinto di te e di quello che pensi di quello che vuoi di come tu sei... complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0