accedi   |   crea nuovo account

Inverno

Ciondola la testa, ripiena di pensieri
e la notte cala nella nebbia
freddo più dentro che fuori
e denti battenti, non sorrisi.
Le strade bagnate non puliscono
i peccati scavati nel profondo,
rimasugli profani
di spiriti fuggiti.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Donato Delfin8 il 10/12/2009 13:21
    Piaciuta
  • Anonimo il 03/12/2009 18:16
    Complimenti...
  • Ettore Smith il 30/11/2009 22:04
    conosco quei tipi di sorrisi, veramente espressiva
  • Andrea Ortelli il 30/11/2009 21:53
    BELLISSIMA
  • Jurjevic Marina il 27/11/2009 00:19
    Bella.. intensa.. stasera mi serve proprio una poesia del genere.. un bacio
    M
  • Simone Suzzi il 26/11/2009 23:22
    e stkz
  • Minalouche TS Elliot il 23/11/2009 23:14
    Un analisi introspettiva che spesso l'inverno ci porta a fare, "freddo più dentro che fuori", davvero intense come immagini e intensi come versi, mi è piaciuta.
  • Anonimo il 23/11/2009 22:55
    Freddo dentro e nessuno che possa riscaldarti... conosco la sensazione.

    Monica
  • Kartika Blue il 23/11/2009 21:48
    Inverno dell'anima, bellissima!!
  • Anonimo il 23/11/2009 21:19
    Bella introspezione, cala la notte nel periodo letargico della natura. Metafora della notte dell'uomo che cerca una luce nella sua interiorità.
  • Anonimo il 23/11/2009 21:13
    ... come in una tormenta di neve... senza ritrovare la direzione giusta da prendere... fermarsi... ranicchiarsi a sè... guardarsi dentro... ritrovare il punto giusto da cui ripartire e facendo questo... accarezzarsi il cuore cercando di sciogliere quel ghiaccio... che fa rabbrividire l'anima e spegne il sorriso... molto bella questa sua opera, molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0