username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Alto e bianco

Le stagioni
utilitarie del tempo
le case
finestre accese
le coste
a strapiombo

Mani
tra le mani
ciglia nelle ciglia

Silenzio...

Alto e bianco
il muro di calce
e pietra

Spiavo la musica
e il mondo
aggrappata
in braccio
sospesa

La morte porta vita
via
e qui
tra le dita
capelli
estinti

Tornerò
al principio
in continuo
divenire

Come quest'occhio
imprigiona luce
millenaria nell'universo
così ella m'osserva
com'ero prima
d'arrivare
al suo

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • augusto villa il 27/11/2009 15:06
    Tu, Laura, sarai pure abituata ai tuoi scritti... ma se sapessi quanto piacciono le tue poesie...
  • laura cuppone il 26/11/2009 09:28
    un immenso affettuosissimo grazie a tutti voi amici...
    e un bacio specialissimo di fata...
    Laura
  • giuliano paolini il 24/11/2009 20:05
    per un momento ho pensato di essere io
    poi ne ho avuto la certezza
    è una scusa per rinnovarti il mio affetto e la stima per come stai crescendo alta e bianca
  • Rino il 24/11/2009 19:46
    È sempre alto, il muro oltre il quale ci si sporge, bambini, sorretti da braccia sicure... dietro quel muro c'è il divenire della vita... e la vita ci fa diventare, a nostra volta, braccia sicure che sorreggono gli uomini di domani, oggi bambini, in un caleidoscopico "Circle of life..." (per dirla con Elton John, che a me piace veramente tanto...)
  • Anonimo il 24/11/2009 18:18
    Il cerchio della vita rivive nei ricordi, di lughi e braccia indimenticabili, in un volo dolce e malinconico. Bella.
  • Anonimo il 24/11/2009 16:07
    Sorella è meraviglia il tuo poetare
    mi regali delle vibrazioni intense
    T. A.
    Angelica
  • loretta margherita citarei il 24/11/2009 15:59
    leggerti mi da molta gioia, sei super
  • Anonimo il 24/11/2009 15:06
    ... l'anima continuerà a fluttuare nell'infinito dello spazio... servirà forse per lavare la miseria del mondo... sarebbe bello... sarebbe..."tornerò al principio in continuo divenire...", meravigliosa questa sua poesia.
  • Anonimo il 24/11/2009 13:33
    perfetta Laura.. e tornero' al principio in continuo divenire
    sei splendida.. e la conservo con 5 stars...
  • Samuele Scagliarini il 24/11/2009 11:19
    Le stagioni
    utilitarie del tempo
    le case
    finestre accese
    le coste
    a strapiombo

    ... Ladies and gentlemen, la perfezione... secondo me!
  • Salvatore Ferranti il 24/11/2009 11:13
    Tornerò
    al principio
    in continuo
    divenire

    un'introspezione meravigliosa,
    regala emozioni

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0