PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A te, madre

A te, che soffristi le doglie
Portandomi in grembo
Per nove mesi..
A te, che mi donasti la vita..
A te, che piangesti di gioia
Al momento del mio concepimento..
A te, che mi rivolgesti amorosamente
Le prime parole..
A te, che mi allattasti
Al tuo generoso seno..
A te, che mi crescesti con tanta premura..
A te, che mi guidasti nei principi
Del mio avverso sentiero..
A te, che mi trasmettesti giorno per giorno
Il tuo vitale calore materno..
A te, che sempre mi amasti
E mi ami ancora..
A te, madre, offro
Queste mie riconoscenti parole.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Antonietta Mennitti il 25/11/2009 19:32
    Un'ode alla mamma! Bravo
  • Anonimo il 25/11/2009 15:58
    non credo esista dono più grande di quello di... donare la vita... troppo spesso dimentichiamo di ringraziare, troppo spesso pensiamo che tutto ci sia dovuto... ed io penso... ma più del dono della vita, cos'altro ci devono dare... la loro vita?... Bella.
  • Jurjevic Marina il 25/11/2009 11:20
    Molto bella, calorosa, con un'intensità particolare, perché scrivi alla persona più significante nel mondo.
    Molto apprezzata
  • Alfredo Caputo il 25/11/2009 10:57
    Già.. è una cosa che prima o poi dovrebbero fare tutti, in un modo o nell'altro (ad esempio con una poesia, come ho fatto io, ma non solo). Al di là di tutto, comunque, è una poesia che ho sentito e scritto davvero col cuore.
  • anna rita pincopallo il 25/11/2009 10:45
    come madre apprezzo questa dedica, non sempre i figli riconoscono quello che le mamme con amore infinito danno e fanno senza chiedere niente bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0