PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Perfezione

Talora invoco l'immagine
ideale di me,
mi trastullo a sognare
l'io che potrei
se non fossi così.

Abito dimore esemplari
dove ogni cosa
è al suo posto
e non alligna l'errore.

Ascendo vette platoniche
spazzate da venti di perizia
a cui manca l'aria reale.

Da quelle altezze
rinvengo lentamente
la mia miseria,
celebro stupito
l'essere consueto,
perfetto perché esisto,
perfetto perché sono amato.

 

l'autore Maurizio Cortese ha riportato queste note sull'opera

Come insegna la filosofia medievale, la perfezione non consiste nell'essere ideale ma nell'essere reale.


1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 16/11/2016 04:16
    apprezzata... complimenti.

2 commenti:

  • Anonimo il 25/11/2009 21:10
    Piaciuta.
  • Anonimo il 25/11/2009 18:22
    ... ascendo vette platoniche spazzate da venti di perizia a cui manca l'aria reale... splendido questo passaggio, bella, davvero bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0