username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un adolescente a Seneca

Caro filosofo!
Non è meraviglioso che nell'ora
delle vostre labbra a riposo,
la voce del poeta vivo di vita
schiuda versi di voi degni?
E quanto è orrido le vostre sentenze sentire
Su coloro che regole imposto non hanno.
Schiavi o servi "solamente"
Di uno stile da altri dettato
Voi universali parlate,
ma se per me la filosofia accettassi,
pazzia rimorso ancor maggiori attenderei!
Tentate, scrivete per salvare
come me anime deboli
Chi il vizio ha in sé
Non teme di sbarazzarsene
Non dimenticate!
Egli ha chiesto e si è concesso,
chi teme questo e ogn'or dei vizi
senza conoscer pensa,
non rinvia forse la sua libertà?
Ma no!!
Il frutto del desiderio
all'uomo non è un bene,
Fortuna e doni del caso?!
A frustate respingete!
Noi, dalla nostra li viviamo,
ci sguazziamo dentro
e come la scena a teatro,
poi finirà..

Noi, per voi coglioni del mondo

Li lasceremo con la macchia sul cuore

Quell'oceano profondo

Dove Amore è abisso

e specchio del tramonto.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Anonimo il 26/11/2009 17:26
    molto bella e grazie del commento
  • laura cuppone il 26/11/2009 11:37
    il tempo..
    le sue disilluse tenaglie
    le sue inspiegabili pieghe sempre
    grinze
    breve ma profondo
    lungo ma superficiale...

    siamo pazzi a volerlo intrappolare?
    a voler salvare
    l'anima
    all'anima?

    poeti di stenti
    sigarette
    rovine
    e.. tramonti.

    bellissima
    una riflessione
    concentica verso
    l'infinito...

    Laura
  • Vincenzo Capitanucci il 26/11/2009 10:49
    basta che non finisca in un tramonto-suicidio...

    Bellissima Samuele... tutto è Fortuna... niente è dono del caso... che ordinato Caos... lol..
  • Samuele Scagliarini il 26/11/2009 09:28
    Signore, signori... sono... non lusingato... un po' di più!
    È una gioia avere la possibilità vedere i vostri pensieri.
  • Anonimo il 26/11/2009 01:24
    la vita... un dono tanto prezioso di cui neppure un minuto dovrebbe esser sprecato... viverla al meglio... viverla sino in fondo... ogni istante innalzandola come un inno al cielo e di questa proprio tutto... i momenti migliori ed anche i peggiori che ci insegnano comunque veramente tanto... molto molto bella.
  • Jurjevic Marina il 25/11/2009 23:30
    Caro Samuele, molto originale
  • Salvatore Ferranti il 25/11/2009 21:21
    seneca... il mio latino preferito...ù
    grazie per aver scritto questa splendida poesia
  • Anonimo il 25/11/2009 21:05
    Il filosofo in questione diceva: "Che giovano a quell'uomo ottant'anni passati senza far niente? Costui non è vissuto, ma si è attardato nella vita; né è morto tardi, ma ha impiegato molto tempo per morire."Bella composizione, perfettamente adattata allo spirito del soggetto.
  • loretta margherita citarei il 25/11/2009 20:57
    originale bella
  • ANGELA VERARD0 il 25/11/2009 19:38
    molto bella, originale per contenuti e scritta bene

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0