PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Per la giornata mondiale contro la violenza sulle Donne!

Un fiore calpestato
Non torna più
ad essere quello di prima
i segni sul suo stelo
resteranno per sempre,
attento quando vai nei prati,
un bocciolo si spezza e muore
se viene preso
dalla mano maldestra dell'uomo
accarezzalo con cura,
L'acqua pura disseta e da la vita
Ma se la inquini avvelenerà
Tutto quello che
dalla tua terra raccogli,
una donna
è sempre al tuo fianco
ti rende padre,
fa di te l'uomo che sei
non approfittarne del potere
usa bene la forza che hai
è grazie a lei se sei nato,
non violentarla!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 23/02/2010 15:32
    Poesia che tratta un tema scottante e tu lo hai fatto in modo delicato.
    Piaciuta molto.
    Un abbraccio...
  • Anonimo il 29/01/2010 20:51
    il tema è nobilissimo e lo sostengo di cuore. ma siamo qui per giudicare la poesia in sè: non mi piace la versificazione, l'immagine del fiore calpestato è buona e sviluppata bene, il finale un po' fiacco. nel complesso buona
  • Anonimo il 29/11/2009 22:44
    Belle metafore per condannare la violenza sulle donne. Piaciuta.
  • Vincenzo Capitanucci il 26/11/2009 10:13
    Bellissima... Antonietta... un fiore calpestato... ha bisogno... d'infinite cure... di tenero Amore... per riaprire... i suoi petali al Sole...
  • Anonimo il 26/11/2009 02:18
    la meschinità non ha colore, la meschinità non ha odore, la meschinità a volte riesce anche a celare il grido di dolore... la meschinità è solo carica di follia che difficilmente sarà debbellata dalle pagine della storia del mondo... la sua poesia è un'arcobaleno luminoso... vorrei con le fronde delle quercie inciderla nel cielo perchè da domani ogni persona che volge uno sguardo al cielo ne potesse leggere il messaggio e farsi... un'esame di coscienza, solo un esame di coscienza. BELLA.
  • Kartika Blue il 25/11/2009 21:49
    bellissima!! bravissima!!
  • Maria Piera Pacione il 25/11/2009 21:06
    mi è piaciuta molto... hai descritto bene ciò che volevi dire... grazie
  • loretta margherita citarei il 25/11/2009 20:53
    bella
  • Antonietta Di Costanzo il 25/11/2009 20:36
    Grazie Patty spero davvero che qualcuno si fermi, e come scrive Byron è da vigliacchi alzare solo un dito contro donne e bambini, grazie anche a te di vero cuore!
  • Anonimo il 25/11/2009 20:13
    Incredibile come si possa sollevare solo un dito contro un altro essere, ancor più vergognoso se una donna o un bambino. Vigliacchi. Bella.
  • Patty Portoghese il 25/11/2009 19:19
    Bella.. null'altro da dire.. si riflette!
  • Antonietta Di Costanzo il 25/11/2009 17:52
    Grazie amiche quando parlo dell'acqua inquinata che produce frutti avvelenti, mi riferisco a chi a sua volta ha subito violenze da piccolo, chi non conosce amore, di solito non sa donarlo, non sempre è cosi, ma succede, ci sono ferite dell'anima che sanguinano per sempre!
  • Anonimo il 25/11/2009 17:42
    Sono contro ogni violenza...
    e spero sempre che al mondo ci siamo, molti più uomini capaci di ribellarsi contro ogni forma di violenza.
    Molti più uomini disposti a mettersi contro i maschi per evitare che facciano del male a qualsiasi fascia più debole.
    Molte più persone, che trovino il coraggio di parlare e combattere ogni forma di omertà.
    Ciao Antonietta
    Angelica
  • virginia poggi il 25/11/2009 17:31
    bella, sentita e vera... non c'è altro da aggiungere;le donne che hanno provato la mano maldestra dell'uomo si sentono rappresentate dolcemente e pienamente dalle tue parole. la violenza può manifestarsi psicologicamente e fisicamente;fortunatamente ci sono genitori che insegnano ai propri figli ad amare e rispettare le donne, questi diventano uomini veri, non coloro che fanno della forza un abuso, un principio. brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0