username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tre Giorni

Avevo visto tre giorni prima
Nuvole raccolte sul perfido orizzonte del mare.
Portate dallo stanco vento della notte.
Altri stavano guardando il passato.
Non hanno visto lo scambio,
Quando la rabbia possedeva l'acqua,
i fatti erano sigillati in cielo.
Sapendo che era uscito un ordine,
dalle tasche di tutti
per comprare inutile felicità.
Ho avuto premonizione,
del tradimento poco prima della fine.
Come grandine i desideri sono caduti
Come briciole le montagne sono crollate
Ho visto il fango arrivare alla mia casa
Sapevo da tre giorni.
Ma io non ho fatto nulla.
Ho voluto morire.
Non mi andava di vedere
quelle viscere della mia madre terra,
e poi io ero solo un bambino
per tutti voi.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 27/11/2009 21:59
    Vero, belli, spero...
  • Anonimo il 26/11/2009 16:16
    la nostra cara amata terra... quanto l'abbiama violata... bella, mi è piaciuta.
  • loretta margherita citarei il 26/11/2009 09:34

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0