PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Io

Con l'anima nera di basalto,
con pietre e cristalli variegati
e frammenti di lapislazzuli,
vivo il mio errante momento,
dove il tempo fluisce.
Io nasco tra memorie di terra
e sangue versato,
per dimostrarti la mia essenza,
privo di parole amorfe
e di significato di acredine.
Come un mare in tempesta,
negli occhi senza luce,
che riversa maree senza esodi,
attraverso l'ignoto e il nulla,
intrepido argonauta di sogni.
Io sono questo!
Intemperanza e solitudine
rabbia e dolcezza,
per poter amare come desidero.
Tra cumuli di ossidiana,
ora mi perdo,
senza incastonare più gemme sulle tue labbra,
nè poter ancora veder brillare sul tuo seno
la luce interattiva dell'ultimo sole!

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Ruben Reversi il 27/11/2009 14:00
    come sempre Bruno ti ringrazio Ruben
  • Anonimo il 26/11/2009 20:33
    Bellissima.
  • Ruben Reversi il 26/11/2009 18:47
    grazie matilda il tuo commento mi commuove! ruben
  • Jurjevic Marina il 26/11/2009 18:18
    Coinvolgente, delicata.. La chiusa eccezionale. Ammetto che sono rimasta molto colpita.
  • Ruben Reversi il 26/11/2009 17:46
    GRAZIE DOLCISSISME... È LA MIA VITA E IL MIO AMORE TRACCIATO CON DOLORE. UN BACIO RUBEN
  • Anonimo il 26/11/2009 17:31
    bravissimo ruben..
  • Anonimo il 26/11/2009 17:15
    come di ossidiana il calendario Azteco... senza gemme incastonate ma carico di significati e affiscinanti storie... tra quei cumuli ora passeggiando... saranno le traccie della propria storia che con il vento rimarranno impresse... bella, molto bella...
  • Kartika Blue il 26/11/2009 17:12

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0