username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Chiama Spesso il mio nome

Io so ti chiedo troppo
Ma in amore troppo è poco
i confini quando non ci sono
perché non voli su tutto il cielo.
Io so, il tuo amore libero
Legato da ghirlande di fiori
Non voglio rompere
Il filo che lega ogni fiore a quello prossimo
Io so, delle tempeste di sole,
nel tuo amore ci sono giorni
di solitudine e senza colore.
Io so ti devo tanto
per non perdermi al primo bivio

io so, il tuo amore
negli anni si perderà nella quotidianità
le abitudine e il tempo
portano l'amore a riposare
sul letto dei ricordi e delle passioni.
Io ti chiedo allora
di chiamare il mio nome spesso
per me ha stesso calore
di una carezza, un abbraccio
la tua voce sibilare il mio nome,
come un bacio sulla mia fronte.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 08/03/2010 16:11
    dolcezza, ecco cosa mi vien da pensare, dolcezza.
    Ciao..
    V.
  • Andrea Arvati il 08/03/2010 16:08
    molto fluente e armonica. molto bella
  • Kartika Blue il 27/11/2009 22:18
    Chiama spesso il mio nome... già solo il titolo è bellissimo come l'intera poesia!!
  • Anonimo il 27/11/2009 21:51
    Bella
  • Anonimo il 27/11/2009 14:03
    .. la trovo splendida.. lo so di questo quotidiano tempo perderemo memoria.. ma non perdermi al bivio... ti chiedo solo
    di chiamarmi..
    bravissimo
  • Vincenzo Capitanucci il 27/11/2009 13:57
    Rajuuuuuuuuuuuu... ananda...

    è bellissima... chiama spesso il mio Nome... quando il quotidiano tempo... vuol spegnere il nostro sacro fuoco d'Agni...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0