accedi   |   crea nuovo account

L'ombra del mondo

La natura la volle così,
non bella.
Ma ella sperava nel futuro
Guardava lo splender del dì
E si inchinava alle stelle
"Quale error per codesta
esistenza condurre?
Per esser disdegnata
E condotta a pura follia!!!
Voi, stelle, unica bellezza
autentica, se solo potessi
danzar con voi al suono
del vento dello spazio,
in un unico oscuro valzer!"
Imprecando esclamava.

Passano gli anni
Le dorate si affievoliscono
Ma la misera fine si avvicina
L'amare e il non essere amata
crudel binomio d'amore!
E per la luce della speranza
Vive nel buio
Il Signore la chiamò
Ora giace lì
Sotto una lapide, all'ombra
L'ombra del mondo.
Ma ora lì nasce un fiore
È il più bel fiore mai visto
Il fiore della sua anima

 

3
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/12/2013 00:15
    apprezzata... complimenti.
  • Anonimo il 14/06/2012 08:34
    ... un fiore di autentica
    speranza nel giardino
    della tua bella
    poesia,
    complimenti.

5 commenti:

  • Rosarita De Martino il 12/03/2014 20:12
    La tua poesia ha un lieve sapore leopardiano, ma il semplice fatto d'amare pur non essendo riamata è già una vittoria dello spirito. Ti pare? Con simpatia. Rosarita
  • Anonimo il 29/11/2009 14:13
    bravissimo...
  • Vincenzo Capitanucci il 28/11/2009 07:32
    Bellissimo fiore... Marcello... amato e riamato... dal Vento.. e dal Sole
  • loretta margherita citarei il 28/11/2009 05:32
    fantastica,, creatura che ama non riamata, bravissimo
  • Auro Lezzi il 27/11/2009 23:38
    Che cosà bella il sentimento dei giovani poeti.. Straordinario..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0