accedi   |   crea nuovo account

Le castagnole della sera

Le castagnole della sera
in un rapido scocco
accolgono il tuo divenire.
Ignoro
da dove ti affacci al ricamo
di albori in diluvio,
se la pioggia ti mena
al tempo di qui per condurre anche me
nel garbuglio.

Fosti gli occhi accorati
del treno che sbuca
e riemerge invisibile
con batter d’ali,
e il gioiello
estatico in pegno di ciò
che rimane incagliato
tra scaglie di cuore.

O il miraggio di ciò che non fu
e incredibile avrebbe potuto. La vita
che emerse
a bordo di un treno
da nude montagne.

E si diresse al sole.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Gabriella Brancaleone il 04/12/2007 13:25
    Tutto si trasforma inesorabile. Anche un ricordo incagliato nel cuore.
  • antonella ninni il 14/02/2007 00:38
    ma le castagnole non sono un dolce della festività di carnevale?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0