PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Alla menzogna

A volte vorrei inalarti
come voluta di estasi,
ma non scompare
questa voglia di dare
me a te e viceversa?
Come chi abbassa il capo,
sotto solo le travi,
l'ultimo giorno di sole
è una felicità sulla pelle,
poi la notte eterna
mi guiderà al mistero.
Suddito di nessuno!
lo urlo nelle caverne,
perfino alle ombre
che ormai comprendo,
e alle lanterne
che svelano segni
indecifrabili solo per il resto
di chi nuota nell'acqua.
A volte vorrei sputarti via
come gomma insapore,
crudele
e nella testa punto fermo.
Girare... Girare...
Ma non si ferma quest'orbita,
tutta una corsa alla rinuncia
del già detto?
Gli ostacoli li salto lento,
per guardarti dentro
con una lente
che non conosco.
Sono il gigante dal nome barbarico,
che ti sorprende dalla finestra,
mentre non lotti contro
una morte impoetica.
Sono colui che vede il tempo
prima che il tempo ti assalga,
butta via quella falce di merda, bastarda!
A volte vorrei tracannarti
e inebriarmi da decadente
di te, chiodo vecchio
nella mente.
Battere... Battere sempre più a fondo.
E piacere... dolore...
schiuso alla bellezza.
Solo la voce resta...
Solo la voce...

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Jurjevic Marina il 26/01/2010 01:20
    Sono il gigante dal nome barbarico,
    che ti sorprende dalla finestra,
    mentre non lotti contro
    una morte impoetica.
    Devo dire che sto godendo leggendoti, godo la tua potenza poetica. Spettacolare. Mi voglio prendere il tempo per scavare un po' tra le opere precedenti..
    per ora ti lascio un bacio di buonanotte
  • Donato Delfin8 il 15/12/2009 16:30
  • Adamo Musella il 29/11/2009 23:57
    Molto originale, ciao
  • Anonimo il 29/11/2009 23:53
    Bella.
  • Anonimo il 29/11/2009 14:30
    Si, componi versi molto belli e raccontano di te... meglio scacciarla comunque quella vecchia brutta signora con la falce
    che tracannarla...
    un bacio
    Dani
  • Anonimo il 29/11/2009 12:04
    .. splendida.. e ' un piacere leggerti..
  • loretta margherita citarei il 29/11/2009 11:56
    amo leggerti, versi sempre intensi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0