accedi   |   crea nuovo account

Alla Vucciria

Crocevia di ricordi
al tuo capezzale
io scendo...

Dove sono
i tuoi quarti di bue
appesi al gancio
dondolanti?

Dove i maschilisti
sottomessi
da donne panciute?

Dove i datteri
incandescenti
e i tuoi sereni
polpi?

Lembo di passato
nei tuoi colori
io m'immergo...

Cerco l'andirivieni
dei raggi di luce
fra i tuoi stretti
passaggi
e la luna
ormai triste

scorgo all'imbrunire
uomini neri
armati di asce
dirigersi
verso la Cala

stranieri in turbante.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • stefano manca il 06/12/2009 14:51
    bella mi è piaciuta moltissimo l'atmosfera che risveglia.. questa poesia ha un odore un sapore... si sentono le campane di domani in un tramonto che non vuole lasciarsi compiere
  • Anonimo il 29/11/2009 13:42
    la prima immagine è stata Renato Guttuso e la sua "Vucciria", poi mi sono lasciata trasportare ai ricordi dei racconti degli amici che la sicilia me la raccontano... io non sono ancora mai stata... con questa tua opera mi hai ricordato che è uno dei miei sogni nel cassetto che prima, spero non troppo lontano, andrò ad esaudire... e vorrò personalmente toccare... vivere e respirare di quella grande boucherie... le grandi angurie con il ventre a nudo... i mulini d'acqua ed i profumi... gli aromi dell'alloro, basilico, origano... i capperi che dicono, non sono certo come quelli che io conosco... e quel caos popolare che qui perde la magia, ma in certi luoghi di magia si nutre... sono certa e di quanto mi è stato raccontato ancora qualcosa è rimasto... Grazie per il bel ricordo che è affiorato attraverso la tua bella poesia.
  • vincent corbo il 29/11/2009 13:31
    Le panelle sono ancora una specialità della mia terra ma naturalmente col passare del tempo tutto diventa più artefatto, i sapori cambiano e anche i colori.
  • loretta margherita citarei il 29/11/2009 13:24
    conosco bene la vucciria, tradizionale mercatino palermitano, grazie di avermi evocato i ricordi del mio vissuto pelermitano, ma dimmi le fanno ancora le panelle? bella poesia
  • Anonimo il 29/11/2009 13:17
    Ho vissuto la tua stessa esperienza, leggendo questi versi sono tornato indietro di non so quanti anni... grazie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0