accedi   |   crea nuovo account

Non mi scoraggia la malattia

Stanotte
nel mio letto,
ho avuto
il più perfetto
degli amanti.
Lui,
mister Dolore Fisico,
sa come prendermi,
come i sensi infiammare,
bacia ardentemente
ogni parte del mio corpo,
in estasi mi contorco,
sublimandomi, io gemo.
Sfinita
da tanto amore,
non reggendo più
il suo ardore,
ho chiamato
la mia rivale,
miss Pillola,
donna fatale.
Lei lo ha sedotto,
corteggiato,
super baciato,
nel suo letto
s'è infilato.
Finalmente ho respirato,
stamani,
al risveglio,
a lui, non ho più pensato.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

19 commenti:

  • M. Vittoria De Nuccio il 03/12/2009 16:05
    Saper ironizzare sul dolore fisico... brava Loretta... come sempre BRAVISSIMA!!!
  • giuliano cimino il 30/11/2009 19:19
    grande poesia una bella fantasia
  • Antonietta Mennitti il 30/11/2009 07:18
  • Anonimo il 29/11/2009 23:31
    Piaciuta, Loretta. Anche se come amante è perfetto io non mi ci affezionerei, Bella.
  • Giuseppe Bellanca il 29/11/2009 21:15
    Sei una combattente e non ti arrendi mai... fai bene... scaccia via il male con l'amore... ciao dolce Loretta un bacio.
  • Giuseppina Iannello il 29/11/2009 18:51
    Molto significativa: complimenti.
  • Kartika Blue il 29/11/2009 18:27
    oh allora spero che miss pillola, donna fatale abbia sedotto definitivamente il male e che ti abbandoni!!
  • Auro Lezzi il 29/11/2009 17:56
    Si stupendicssima... Ed ironicissima... Me viene una proposta da farti... Ahh.. ahhh..
  • Patty Portoghese il 29/11/2009 17:27
    Supenda poesia.. stupenda tu.. donna forte.
  • Fabio Mancini il 29/11/2009 16:49
    Bellissima e ironica, Lollo. Miss pillola, o qualsiasi cosa, purché il dolore scompaia. Ciao, dolce amica. Fabio.
  • Anonimo il 29/11/2009 16:39
    Divertente!
  • Ruben Reversi il 29/11/2009 16:11
    MOLTO BELLA NEL DESCRIVERE UN MOMENTO DI INADEGUATEZZA, DOVE LA VITA SI FERMA. BRAVISSIMA! TI VOGLIO BENE RUBEN
  • Anonimo il 29/11/2009 15:55
    Un amante che conoscono in tanti...
    se si potesse scegliere... certo farebbe una brutta fine, questo amante insaziabile.
    invece stupra le nostri notti e ci tiene in pugno
    ringraziamo l'amica pillola che per un po' lo leva dalle scatole.
    Bravissima Loretta mi ha fatto sorridere la tua poesia
    Ironia che allieta
    un abbraccio
    Angelica
  • sara zucchetti il 29/11/2009 15:23
    Ciao Loretta hanno già detto tutto di questa poesia ma mi piace così tanto che ho voluto dirti semplicemente brava. Hai avuto una bella fantasia ti insegna a reagire a ogni dolore, avere speranza ed essere molto positiva non fare una tragedia ma trasformalo in qualcosa di simpatico!
  • Anonimo il 29/11/2009 14:49
    saper sdramatizzare... complimenti, una lezione, almeno per me, di stile, carattere e ottimismo, in una poesia che veramente insegna... di guardare le cose dal punto di vista migliore... perchè c'è sempre l'angolazione migliore per osservare e trarre un buon insegnamento... bicchiere mezzo pieno. Grazie.
  • Anonimo il 29/11/2009 14:15
    Dolore... Amore fanno solo rima... ma possono avere la stessa intensità, lo stesso ardore... per fortuna c'è la pillola!!
    Un bacio Lor
  • Anonimo il 29/11/2009 13:26
    Ironizzare sulla propria sofferenza non è facile, ne da tutti, di solito si odono solo lamenti, tu sei riuscita a trasformare il dolore in una graziosa, simpatica, allegra, ironica, dolorosa, poesia.
  • Antonietta Mennitti il 29/11/2009 13:25
    Metafora simpaticissima... un antidoto contro i rimedi del male! Brava
  • Anonimo il 29/11/2009 13:23
    Curiosa la metafora dolore/amante, pillola/donna rivale!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0