PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vanessa

Nera
danzò,
improvvisa,
spezzando la storia
di un giorno sofferto;
cadendo
disegnando profili
e confini
risaliva poi
d'un tratto
sfiorando in spirali
sottili colonne
e frammenti di sole.
Vestita di notte,
effimera, e di ceneri,
danzava, sovrana
regina del mondo
per un giorno soltanto:
seguendola
con le dita
le note
per aria,
ignaro, composi
di un canto
disperato e bellissimo.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 30/11/2009 21:14
    Bella.
  • Anonimo il 30/11/2009 19:31
    Farfalla che compie voli memorabili nell'aere sconosciuta, con una libertà che in un solo giorno esprime l'immenso. Molti uomini non sono così liberi in una vita intera.
  • Anonimo il 30/11/2009 17:13
    seguendola con le dita le note per aria... ogni emozione è musica, sia che nasca dall'amore o dal tormento... e questa mi è piaciuta molto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0