accedi   |   crea nuovo account

Sangue Mio (a mia Nonna)

Non ti dirò più niente
Visto che ora sei solo una scusa vivente
Non ti chiederò mai niente
Visto che ora sei solo un no ansimante
Non mi pentirò per niente

Tutto l'amore che non ti ho dato
È rimasto come siepe non colta
In un giardino frastagliato
Tutto l'amore che ti ho dato
Era come edera sul prato
In un giardino incantato

Dorato come l'affetto che non ti ho dato
In quel cielo ti guardo
Sembri di mare invece sei di terra
Sembra che sei ancora qui su questa terra

È una mancanza
Che non è distanza
Il cielo non si tocca
Come una bocca

Eri nel sangue
Come sei ancora
Una parte di me
Che più non c'è

 

l'autore giuliano cimino ha riportato queste note sull'opera

scritta nel maggio 2006, prima di un lungo viaggio, uno dei tanti di questa mia vita fatta di treni, è una dedica a mia nonna, ero un bambino, quando se nè andò, ma quel che sono è anche grazie a lei


0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • giuliano cimino il 03/09/2010 22:15
    grazie gianny
  • Anonimo il 03/09/2010 07:28
    ''Eri nel sangue
    Come sei ancora
    Una parte di me
    Che più non c'è.''

    Ti faccio i miei complimenti per questi versi straordinari oltre a tutti gli altri dell'intera poesia. Bravo
  • andrea Di Lazzaro il 03/08/2010 11:31
    L'amore che hai per la tua cara nonnina è immenso ed eterno. Ella da lassù si compiace della lirica che le hai dedicato con tanta attenzione.
  • Giulia locus il 22/07/2010 16:20
    questa poesia è forte, piena di svariati significati che trasmettono tutti una sola cosa, l'amore che potevi avere ed hai ancora per tua nonna. Credimi con questa poesia penso che non smetterà mai di averti fra i suoi pensieri
  • Antonio Pani il 30/11/2009 19:48
    Pensiero nobile, acuto e accorato. Piaciuta, soprattutto per il contenuto. A rileggersi, ciao.
  • giuliano cimino il 30/11/2009 19:41
  • Anonimo il 30/11/2009 19:39
    Siamo il risultato delle generazioni precedenti, che ci hanno creato, plasmato e influenzato, a nostra insaputa e a volte senza rendersene conto loro stesse. Bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0