username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Camorra

I parcheggiatori

Mostri che t'impediscono di vivere,
che succhiano il tuo sangue vitale,
che assassinano la tua anima piano piano,

stanno lì per dirti: "Queste sono le condizioni,
se vuoi respirare, devi pagare; diversamente,
sbàrrati in casa e non uscire più".

Infestano Partenope, vermi striscianti
Nella melma, larve putride,
ti squamano addosso il loro viscidume,
come lumache che lemme lemme
Camminano sui sassi.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • raffaella amoruso il 02/01/2011 14:30
    Una piaga sociale... Napoli come tante altre città del sud, è sicuramente molto esposta. Piaciuta molto.
  • roberto volpe il 12/01/2010 00:38
    Invece no, il parcheggiatore è una figura illegale che esiste solo a Napoli, e dovrebbe sparire
  • Anonimo il 11/01/2010 18:03
    Robè , capisco glia assassini, i cammoristi, i ladri... ect.. ma perchè prendersela con i parcheggiatori???
    anche se sono abusivi, ma devono campare pure loro!! io se fossi in te, lo cancellerei parcheggiatori e scriverei cammorristi!! cmq non credo che t'uccideranno per quello che hai scritto, a loro gli dà fastidio quando gli riveli i loro fatti e non quando li insulti!!
  • roberto volpe il 02/12/2009 18:55
    già, e proprio perchè scottante pare che sia troppo pericoloso da commentare... Certo, molto meglio parlare delle poesie d'amore. Grazie a voi per l'interesse, a presto
  • anna rita pincopallo il 01/12/2009 08:33
    argomento scottante e grossa piaga sociale, che purtroppo non credo possa essere debellata... bella poesia
  • loretta margherita citarei il 01/12/2009 06:25
    grandissima piaga bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0