PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sei Tu che a volte manchi

Oggi è un giorno di quelli,
vagabondo
tra tracce di un odore,
seguendo scie immaginarie,
cercando Te.
O forse è la tua essenza
a riemerger prepotente,
un frammento di vetro,
espulso dalla pelle.

Oggi è un giorno di quelli,
nasce con il sole all'orizzonte
srotolandosi in ore buie
cariche di pioggia logorante.
È l'assenza del niente,
la nostalgia del nulla,
la risposta a nessuna domanda,
il vivere indifferentemente
cosciente della Tua voce.


Oggi è un giorno di quelli,
avverto la Tua presenza,
vedendomi persa,
tra le strade della vita.
Come un viaggiatore,
stanco del cammino,
si ferma e riposa,
mi chiedo dove sei,
per sdraiarmi ai tuoi piedi.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

17 commenti:

  • angela ambrosini il 05/12/2009 14:09
    ho letto tutti i tuoi lavori semplicemete tutte stupende. ho un figlio filippino che ho adottato 15 anni fa, ora ha 19 anni quando ne aveva 4 all'asilo una maestra mi dice di mettergli un po' di profumo perchè aveva un cattivo odore la sua pelle, non ci ho visto più le ho risposto che forse era lei che puzzava di marcio e poi l'ho denunciata al direttore per un po' è stata acasa poi come sempre tutto nel dimenticatoio.
  • Anonimo il 03/12/2009 13:50
    bellissima!
  • Jurjevic Marina il 01/12/2009 23:31
    Per sdraiarmi ai tuoi piedi.. umiliarmi per te.. oppure sdraiarmi per essere sicura che non te ne puoi andare più? Molto, ma molto profonda.
  • Anonimo il 01/12/2009 23:11
    Un giorno di quelli, nei quali senti la Sua presenza sulla tua pelle, nel tuo cuore... nell'aria che respiri, nelle parole di chi incontri.
    Sei unica, M.
    Poesia degna di un grande cantore Sufi.
  • Minalouche TS Elliot il 01/12/2009 13:59
    Ringrazio Loretta, cerco sempre di scrivere al meglio, dal pensiero che trattengo scrivendolo ovunque capiti, alla fase di elaborazione, per bilanciare la parole, non ripetere i concetti... credo sia il modo migliore di cercar di far "poesia", anche se i poeti son ben altri, sapendo che ciò che scrivo viene letto, magari non piace, ma almeno è perfetto dal punto di vista grammaticale Scusa la divagazione, ma son cose alle quali ci tengo molto, visto che appunto facciamo leggere i nostri pensieri a chi frequenta questo sito. Grazie di cuore

    Grazie grazie Sarah
  • Minalouche TS Elliot il 01/12/2009 13:54
    Barbara ti ringrazio, in realtà è una ricerca che dura da anni, dalla nascita, forse appunto perché adulta le domande son più intense, pressanti, si analizza tutto, e questo è un mio modo di analizzar la fede, perché, come ho già detto, in qualcosa tutti noi crediamo. Grazie.

    Angelica speravo fosse più misticismo che romanticismo! L? assenza, anche voluta, della fede, il non ascoltar la voce... i dubbi, il vuoto che a volte sento, e il desiderio di abbandonarmi a tutto (mi chiedo dove sei, per sdraiarmi ai tuoi piedi) riposar l'anima. Ti ringrazio
  • Minalouche TS Elliot il 01/12/2009 13:48
    Giuseppe grazie di cuore

    Maurizio ti ringrazio, in effetti in alcuni momenti capita di sentirsi così, voler abbandonarsi senza pensare a nulla, senza farsi domande, semplicemente riposare ai suoi piedi, finalmente in pace con tutto. Grazie
  • Minalouche TS Elliot il 01/12/2009 13:46
    Vincenzo ti ringrazio, ormai sei una presenza gentile e costante... definisci morbida.. in effetti la malinconia spesso è un morbido drappo nel quale ci avvolgiamo, per proteggerci da altro.. Grazie di cuore
  • Minalouche TS Elliot il 01/12/2009 13:44
    Daniela ti ringrazio, non posso definirmi atea, in realtà non credo esista l'ateo perché in qualcosa tutti crediamo... non son praticante, non vado a messa, e son spesso combattuta da dubbi, incertezze. Questo mio pensiero nasce appunto da questo mio essere... sicuramente c'è, son io che non lo vedo, almeno non sempre. Grazie di cuore per la tua lettura attenta
  • Sarah K. il 01/12/2009 13:29
    Bella bella!!!
  • loretta margherita citarei il 01/12/2009 12:46
    molto ben scritta complimenti
  • Anonimo il 01/12/2009 12:10
    Molto bella questa poesia intrisa di nostalgico romanticismo dovuta all'assenza.
    ci piace tanto la strofa: Frammento di vetro esplulso dalla pelle
    complimenti
    ciao
    Angelica
  • Anonimo il 01/12/2009 12:02
    come un cucciolo smarrito... un cucciolo d'uomo, non fa differenza... il vagare è lo stesso alla ricerca di quel punto fermo... si è bambini dentro, candida l'anima che si affida a ciò che non si può vedere o toccare... bella, molto bella davvero.
  • Maurizio Cortese il 01/12/2009 11:53
    Una presenza che tu avverti, una presenza da riconoscere e alla quale abbandonarsi.
  • Giuseppe Bellanca il 01/12/2009 09:55
    Molto intensa ricca di sensazioni, momenti che passiamo un po' tutti... Brava mi è piaciuta ciao.
  • vincent corbo il 01/12/2009 09:39
    Morbida e malinconica.
  • Anonimo il 01/12/2009 09:12
    Stupenda ricerca...
    e bellissima poesia
    un bacio
    Dani

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0