username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fratello, la tua morte non conosco

Fratello mio,
sfuggi lo sguardo?
Seduto in disparte rimiri
con occhio soltanto
il mio decidere affranto.

Se questa fratellanza
questa morte univoca
fosse per te ragione
saresti ancora mio sangue?

Non parli, scosti la tenda
e con semplice inchino
congedi il mio dolore.

Ti sognai al limitare del bosco
quando luna e sole
erano pallide luci
lì ti trovavo, eremita silvano.

Ora che guardo e sento,
la nostra unione distante
mi chiama all'altare di voci
e credo fuliggine e ossa
liberino la mia schiavitù.

Morirai con me
pallida figura notturna, iridi
focate segneranno il cammino,
quando getterai grano e sale,
promesse non nate
in boccioli mai schiusi.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • agave il 25/03/2012 15:40
    questo appello al proprio sangue, ad una parte più profonda di sé (come io inizio a pensare che siano i fratelli) mi fa riflettere sulla natura di questi rapporti e su come si condividono le emozioni entro questi. Complimenti
  • Alessandro Negri il 02/06/2010 15:17
    "Se questa fratellanza questa morte univoca fosse per te ragione saresti ancora mio sangue?"
    Bellissimo verso... 5 stelle!
  • Andrea Contenti il 14/12/2009 22:33
    Mi piace come usi le parole e le immagini che esse mi ispirano Brava
  • isabella zangrando il 02/12/2009 17:23
    vi ringrazio per i commenti, mi fa molto piacere sapervi lettori attenti e sinceri, il vostro aiuto è prezioso.
  • michele piva il 02/12/2009 16:59
    Meravigliosa e aggiungo anch'io - Struggente - perchè lo è davvero. Un vero crescendo d'intensità..
  • Antonietta Mennitti il 02/12/2009 15:01
    Bellissima!
  • Anonimo il 01/12/2009 20:45
    "Promesse non nate in boccioli non schiusi"
    È teneramente struggente questa immagine,
    un doloroso bacio d'addio sugl'occhi chiusi..
  • Salvatore Ferranti il 01/12/2009 19:59
    stupenda e struggente questa poesia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0