accedi   |   crea nuovo account

Distopia

Vanno qua e la, si muovono scaltri
nella nube di smog dell'esperienza
gli ingorghi di traffico nell'anima
che depredano, barbari, il poco di buono
che cè
Rumori colorati pungono i bordi
di autostrade non asfaltate
e bombe, su bombe, su bombe
per l'ipocrisia di avere
ottenere, per il piacere,
facendo non arrabbiare
tutti i peggiori fascisti,
peggio anche di quelli veri
anacronistici e utopici,
tanto che la salvezza
diventa un sole nella notte.
Non credo e non spero nella magia,
se tutto questo è il carro che è arrivato,
un motivo ci sarà.
Non cerco più nulla perchè forse
non troverò nulla più...

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Simone Suzzi il 05/12/2009 02:04
    linguaggio in evoluzione continua interessante. complessa da comprendere totalmente, forse anche per te è una riflessione, un guardarti dentro. pessimismo domina sempre, ma si sente l'approssimarsi di un punto di non ritorno, di uno step, di un apparente rassegnazione e disillusione che pero' puo' diventareun qualcosa che si pianta con decisione. dove c'è decisione di vivere e lucidità ogni presa di coscienza sul reale anche pessimistica, triste, sfiduciante puo' pero' svoltare in un analisi non inquinata dalla "delusione" ma diventare un nuovo punto di partenza per la lotta reale, che è quella per la proria vita qualitativa, ad ogni livello.
  • Dolce Sorriso il 04/12/2009 13:23
    daxxero bella e sentita
    bravo
  • Polo Nord il 04/12/2009 11:30
    bella.. gli ingorghi di traffico nell'anima che depredano, barbari, il poco di buono che cè. questo pezzo è fantastico
  • Anonimo il 03/12/2009 10:58
    Non si cerca, perchè la resa è più facile ed un alibi per lasciarsi andare... ma una strada per riuscire a trovare risposte, se la volontà
    esiste, la si trova sempre...
    mio modesto pensiero...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0