accedi   |   crea nuovo account

Malinconia

La malinconia mi prende all'improvviso
come mille stili mi penetra da ogni dove
Accade senza annuncio
non nasce da qualcosa
Ti trovi trafitto nel cuore
lacerato nell'anima
Da capo a piedi sei sconvolto
devastato
ogni cosa si tramuta
cambia colore e sostanza
e ti trascina nel mare in tempesta
senza remi, senza bussola
Ogni onda sembra immensa
il tuo corpo non si ferma
scaraventato tra i marosi
Poi la mente, con affanno
ma tenace nel suo scopo
sopravviene e ti riprende
Piano, piano, come arriva
all'improvviso se ne va
Ma ogni volta che mi prende
lascia un tratto scritto dentro me.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Lorenzo Brogi il 09/05/2013 17:29
    Decisamente profonda e con passaggi d'autore vero bravo
  • orlando di giorgio il 22/11/2012 11:09
    Bella sentita e incisiva...
  • Anonimo il 03/12/2009 16:13
    Hai ragione: così è la malinconia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0