PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Risvegli

Il traumatico suono di una sveglia che suona all'improvviso
senza che sia stata programmata
e violentemente ti strappa da un sogno che aveva tutte le pieghe e i colori del reale

scaraventato fuori da personaggi senza carne
i lividi di un sogno sono sempre più viola
e le lacrime e il muco sul cuscino sono l'unica cosa reale

la mente fa brutti scherzi
i sogni rendono miopi
e l'ovvietà diventa mistica speranza

è suonata l'ora della disillusione e del cinismo

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Jah Gan & buffy_zeus il 13/09/2011 09:48
    buona composizione che esprime appieno il trauma del risveglio.
  • Anonimo il 03/02/2010 15:56
    bella l'espressione" è suonata l'ora della disillusione e del cinismo"
  • Ettore Smith il 06/12/2009 17:02
    piaciuta la scelta delle parole adatte
  • martino oliva il 04/12/2009 10:34
    molto bella, bravo nella composizione.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0