accedi   |   crea nuovo account

Quella stella

Quante volte guardo quella stella,
affacciata al mio balcone,
sempre quella osservo
là alta sopra il cielo.
Un nome le diedi
tanto tempo fa ormai.
Il tuo nome dolce come miele
... Annette.
Da quei giorni echeggia eterno
tra tutte le stelle del firmamento.
Quando guardo quella stella,
sempre la stessa,
penso a quanto è bella la vita.
Seppur il destino
compagna la malattia
ti hanno portata via.
Proprio te che curavi i bambini
con amore e dedizione.
I perchè son troppi... Le risposte nulla.
Il dolore passa cicatrizza
e rimane solo gioia al tuo pensiero.
Hai lasciato un tesoro di gioia e d'amore
che leggo oggi negli occhi di tua figlia
... Occhi di cerbiatto com'erano i tuoi.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Ruben Reversi il 05/12/2009 13:36
    versi teneri e intensi... per un momento
    nostalgico ricordato nel tempo.
    sempre immensa dolce Patty. bacio Ruben
  • Anonimo il 05/12/2009 00:42
    Molto emozionante.
  • Anonimo il 04/12/2009 22:52
    bella Patty... mi ha procurato brividi forti... alle spalle... brividi freddi... veder continuare a vivere negli occhi di una figlia... la madre che non c'è più... perché quella figlia la guardi con gli occhi del cuore... occhi carichi d'amore e questo amore lo trasmetti tutto... molto molto bella, emoziona tanto, sei decisamente molto brava a mio avviso, veramente tanto. Grazie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0