accedi   |   crea nuovo account

Quali sogni Li Chang

Lanciasti il tuo aquilone
variopinto,
verso il cielo azzurro,
le guance rosa,
gli occhi scintillanti di vita,
i capelli accarezzati dal vento
proveniente dal Pacifico.
Ma cadde il sole,
dissolto dal magma radioattivo
dove le radici di sangue sbiadirono
portando la morte sul tuo volto.
Ora quali sogni LI Chang?
Quale amore, quanto amore?
Tra le tue mani senza rose,
le tue labbra senza parole
d'amore,
il tuo sorriso di nulla
per le tue bambole mute che attendono.
Il tempo ti porge gli attimi
rubati alla vita,
ti concede il rimpianto
per la negazione di esistere.
Quali sogni... ora... Li Chang!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Donato Delfin8 il 15/12/2009 12:52
    Profonda. Piaciuta
  • Ruben Reversi il 07/12/2009 17:00
    grazie a te sensibile e dolce poetessa. tvb. Ruben
  • Anonimo il 07/12/2009 16:46
    sensibile e immenso poeta..
  • Ruben Reversi il 06/12/2009 20:43
    dolcissima tu sempre molto cara con me, con le tue parole d'amore aiuti a far sopravvivere la mia poesia. tvb. ruben
    grazie.
  • Jurjevic Marina il 06/12/2009 20:32
    Dolce, dolce Ruben
    tu illumini le giornate di tutti noi amici delle PR.. brilli come il sole donando un calore speciale.
    Ti abbraccio
  • Ruben Reversi il 06/12/2009 15:22
    Grazie dolcissima sara' cosi. tvb. Ruben
  • Kartika Blue il 06/12/2009 14:12
    tu hai sognato lei e forse lei tornerà a sognare!! bellissima!!
  • Ruben Reversi il 06/12/2009 11:16
    l'importante che ora ci sei!
    grazie tvb. Ruben
  • Antonietta Mennitti il 06/12/2009 11:13
    Sono ritornata Ruben... stavi in pena per me... povero Ruben! Ti ringrazio tanto per i tuoi msm. Questa tua di oggi e' tenerissima come te. Ciao a presto!
  • Ruben Reversi il 06/12/2009 10:06
    Di sicuro caro amico Vincenzo...
    la piccola Li Chang... sognera'
    ancora! Grazie... Ruben
  • Vincenzo Capitanucci il 06/12/2009 08:57
    Sognerai ancora piccola Li Chang... nel tuo aquilone variopinto... volerai...

    Bravissimo Ruben...
  • Ruben Reversi il 06/12/2009 00:32
    Barbara dolcissimsa grazie.
    ieri notte ho sognato Li Chang era una bambina,
    nel sogno mi ha supplicato di scriverle una
    poesia per non essere dimenticata.
    stamani mi sono svegliato con un nodo
    in gola... cosi l'ho scritta. tvb. Ruben
  • Anonimo il 05/12/2009 23:59
    l'uomo è crudele... dove non arriva con la propria mano... attraverso la natura colpisce... colpisce un'altro uomo e distrugge il polmone del mondo... il nostro ambiente... e così stupidamente non si rende conto di distruggere se stesso e di togliere ad un bambino il sorriso... il male... non è all'inferno... il male... non è l'oscuro... il male è fra noi, alla luce del sole... cammina vestito di lana merinos e con gioielli ai polsi... il male... siamo noi... esseri umani... peggio delle bestie... non me vogliano gli animali per confronto tanto ripugnante... bellissima la tua poesia, come sempre, come sempre...
  • Ruben Reversi il 05/12/2009 22:54
    grazie sempre. tvb. loretta. bacio Ruben
  • loretta margherita citarei il 05/12/2009 20:38
    molto profonda

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0