PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Passione

Fisso il tuo volto,
leggo chiara la vera passione d'un Cristo uomo;
in me solo lacrime dolcemente monotone
vorrebbero esplodere, uscire.
Fisso la tua passione,
quell'immane dolore
e che vedo?
L'uomo come sempre tranquillo,
con quel bel sorriso sincero.
Di tristezza e lacrime
si riempie ora il mio cuore
consapevole che sarà presto offuscato dalla morte.
Sei come una candela,
vacilli nei chiarori
e con le parole continui ad incoraggiare
e come ti inclini sul tuo piatto,
non per calore,
ma per quell'orrendo male ti sta dilaniando.
Tu lo chiami cancro
io bestia che divora.
L'hai accettato,
lo chiami per nome
ed imperterrito
continui a sorridere sprigionando AMORE.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • massimo di veroli il 11/01/2010 13:48
    Molto commovente e tu devi essere forte!
  • Amorina Rojo il 06/01/2010 16:26
    stupenda condivisione del dolore con un uomo che per te vale certamente la vita. forse il padre.
  • Antonietta Mennitti il 29/12/2009 10:53
    Piaciuta!
  • Anonimo il 09/12/2009 20:21
    bellissima!
  • Antonio rea il 07/12/2009 08:00
    Forte, intensa, struggente. Poesia che rapisce per il suo contenuto e per la durezza dei versi, ma anche per la sua scorrevolezza!! bella e gradita!!
  • Anonimo il 06/12/2009 23:18
    La conservo anch'io.
  • antonio castaldo il 06/12/2009 18:39
    senza parole... bellissima! me la tengo!
  • Auro Lezzi il 06/12/2009 18:21
    Sono sempre con te... oltre il leggerti... Ciauuu.
  • Ugo Mastrogiovanni il 06/12/2009 14:59
    Una realtà di grande dolore e sofferenza che il poeta, con palese amarezza ma dignitosa rassegnazione, tramuta in armoniosi versi.
  • Anonimo il 06/12/2009 14:00
    l'amore non si fa intimidire, l'amore non si ferma innanzi a nulla, neppure davanti al peggiore dei mali... perché la malattia si può portare via un corpo, ma non può cancellare tutto l'amore che quella persona ha donato... bisogna farne tesoro... di ogni attimo... di ogni sospiro... di ogni respiro... di ogni carezza... l'amore vero è per sempre, oltre la vita...
    un sorriso dedicato a te che hai scritto questa perla.
  • loretta margherita citarei il 06/12/2009 12:53
    intensa
  • Vincenzo Capitanucci il 06/12/2009 11:52
    io bestia che divora... e continui a sprigionare Amore...

    Bellissima... Daniela... Passione... struggente...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0