PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Inverno

Mi guardo attorno e noto che il paese
dove vivo ha già indossato il suo abito invernale.
Gli alberi che poche settimane prima
erano un'esplosione di colori di giallo e rosso
e davano ai viali un'aria festosa,
ormai sono spogli, o con foglie secche.
Quelli che sono stati potati,
protendono i loro rami al cielo,
come penosi moncherini.
Le aiuole non sono più fiorite.
Il cielo in questo periodo
diventa lattiginoso,
un colore, non colore che resta per mesi,
è uno spettacolo malinconico.
Tornando al giardino condominiale
c'è ancora qualche traccia gloriosa d'autunno,
foglie d'oro e cespugli rosso fuoco.
Ma soprattutto ecco che con grande meraviglia
in mezzo all'erbetta rimasta un fiore,
mi avvicino e con grande stupore lo guardo a lungo.
È piccolo e ha quattro o forse cinque petali,
è di un rosa carico, sarà di quelli
che chiamano fiori di vetro? Mi chiedo, ma che ha fatto
questo fiore, crede sia primavera.
Quale forza lo ha spinto a nascere? Come è riuscito
a sfidare il freddo.
Nella sua fragilità, mi ha mandato un messaggio:la vita vince,
e dopo un inverno triste e malinconico,
scopri che c'è sempre un seme di gioia.
Lasciamolo sbocciare.
Mi sono portata dentro il fiore
per tutta la giornata, in attesa
di una nuova primavera...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 21/10/2016 09:15
    apprezzata... complimenti.

13 commenti:

  • claudia checchi il 27/02/2010 22:17
    grazie.. infinite dal profondo del cuore per avermi letta, a lungo..è stato un onore per me..
    e trovarmi brava, ancor di più... un affettuoso saluto.. ignazio.
    claudia...
  • ignazio de michele il 27/02/2010 17:41
    un quadro a olio con azzeccati cromatismi. brava
  • claudia checchi il 07/12/2009 14:49
    grazie.. antonio, e a te auro.. con amicizia.. claudia.
  • Auro Lezzi il 07/12/2009 09:25
    L'inverno ha i suoi tempi rgualmente belli da vivere.. purchè nel cuore resti la primavera... Tu hai tutte le bellezze delle stagioni nei tuoi versi..
  • Antonio rea il 07/12/2009 08:04
    Bella poesia, calda descrizione di un paesaggio armonioso; dolcissime sensazioni trasmesse con versi molto molto graditi!! Brava!!
  • claudia checchi il 06/12/2009 23:39
    grazie bruno... piacere di vederti... claudia.
  • Anonimo il 06/12/2009 23:16
    Piaciuta.
  • claudia checchi il 06/12/2009 21:33
    grazie aurora.. felice di vederti.. e del tuo gradito commento... un caro saluto..
    ed un sorriso..
    claudia...
  • Anonimo il 06/12/2009 18:00
    il bel quadro dell'inverno Claudia.. e molto bella la seconda parte dove il fiore attende la metamorfosi
  • claudia checchi il 06/12/2009 15:15
    grazie... con tutto il cuore... per i commenti, a te vincenzo... loretta, e barbara.. un abbraccio grande a voi da me...
    claudia..
    e sorrisi...
  • Anonimo il 06/12/2009 13:49
    lattiginoso il cielo... come una coperta di piume d'angelo intrecciate, piume che come foglie son cadute... per rinnovarne il manto... dolcezza e serenità... tanta trasmette questa bellissima poesia... quell'unico fiore... tanto fragile e tanto forte... come dovremmo essere noi persone, anche se spesso preferiamo rimanere nascosti... nel nostro lungo infinito letargo... bellissima.
  • loretta margherita citarei il 06/12/2009 13:01
    piaciuta molto la seconda parte, quella del fiore
  • Vincenzo Capitanucci il 06/12/2009 11:57
    Un fiore per una nuova prima vera...

    Molto bella Claudia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0