PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Giornata invernale

Oggi
c'è tutt'un'uggia
che intorno si frange
come roggia
sui cigli dei borri,
tutto è brullo,
foglie morte
ai ceppi delle betulle,
dal vento agitate
dalla pioggia bagnate,
uccelli neri e lenti
volano nel cielo,
un richamo lieve
da una spoglia siepe,
fra i rovi
un bianco fiore,
segno sicuro
di primavera ventura,
la nebbia dalla pianura
monta verso l'altura,
paesaggio nebbioso, grave,
oggi anche l'anima è greve.

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • stefano manca il 03/03/2009 13:42
    malinconica, nebbiosa... sensazione di infinita, lenta attesa.
  • augusto villa il 27/11/2006 10:28
    Bell' immagine, ben descritta,... paesaggio che porta all'introspezione... nutrimento per l'anima... anche se anelante alla bella stagione... Giornate così portano a riflessioni profonde... Diciamo pure che sono le giornate che preferisco. (in autunno - inverno). Mi è piaciuta! Grazie e ciao!
  • Simo Salsera il 15/11/2006 12:48
    bella... senti persinoo il freddolino... l'umido odore della terra bagnata.
    Il bianco fiore... unico raggio di sole per l'anima oppressa da tante giornate uggiose.
    simo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0